HomeHabit & Renewable Energies

Tra tecnologie e startup l’impegno dei chimici per la green economy

Tra tecnologie e startup l’impegno dei chimici per la green economy

Green banking: cos’è e perché è importante
Geopolitics Undermine Energy Authority’s Solar Project
Le generazioni future saranno sempre più Green

rocchi_alessia-e1464691363768-150x150Tra tecnologie e start up si fa largo l’impegno dell’Odine dei chimici per la green economy che ha partecipato alla ReStart InnovAtion, il workshop dedicato alle tecnologie per l’ambiente che si è svolto a Cassino. “E’ ormai consuetudine -si legge in una nota- per il nostro Ordine patrocinare e partecipare a eventi di interesse trasversale, che vertono sullo sviluppo delle nuove tecnologie, sull’ambiente, sul ciclo dei rifiuti, su tutte quelle tematiche che nel nostro lavoro affrontiamo quotidianamente, perché la nostra professione è poliedrica e sempre in evoluzione per stare al passo con le esigenze di un mercato che è ormai diventato globale”.   “Essere presenti alla ReStart InnovAtion -spiega- il workshop dedicato alle tecnologie per l’ambiente, ci ha permesso di confrontarci, e di portare il nostro contributo in termini di idee e di proposte, durante questa tre giorni cassinate sulla green economy, un faro che ha contribuito a valorizzare molti degli sbocchi lavorativi che la nostra professione ci offre, quale il settore energetico”.   ”Esprimo i miei ringraziamenti agli organizzatori della ReStart Innovatin -spiega il tesoriere Alessia Rocchi- per averci ospitato in questo importantissimo evento che è stato un ottimo strumento di confronto su tematiche di attualità, da professionista impegnata proprio nel settore energetico, in quanto energy manager, voglio ricordare quanto il chimico oggi sia fondamentale per lo sviluppo della green economy, operando dalla ricerca, alla produzione, e nella consulenza energetica, la nostra è una professione centrale in tutta la filiera della green economy”.

Fonte: giornalepartiteiva.it

Commenti