HomeEuropean Banking News

BTp Italia, torna la star del risparmio: nuova emissione il 17 ottobre

BTp Italia, torna la star del risparmio: nuova emissione il 17 ottobre

Banche pesanti sul Ftse Mib. Buone e cattive notizie dall’Eba
Brexit, sondaggi e referendum
European regulator urges banks to comply with dividend ban

63030I risparmiatori retail potranno acquistare i titoli dal 17 al 19 – I BTp Italia hanno scadenza a 8 anni con cedola semestrale – Previsto anche un premio fedeltà per chi tiene i bond fino a scadenza – Il tasso d’interesse sarà comunicato il 14 ottobre.

Arriva l’ultimo appuntamento del 2016 con i BTp Italia. Il ministero dell’Economia fa sapere in un comunicato che da lunedì 17 a giovedì 20 ottobre si terrà la seconda e ultima emissione di quest’anno di questa particolare categoria di titoli di Stato indicizzati al tasso d’inflazione nazionale e particolarmente apprezzati dai piccoli risparmiatori.

I nuovi BTp Italia saranno collocati sul mercato attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana. L’emissione si svolgerà in due fasi: la prima da lunedì 17 a mercoledì 19 ottobre(tre giorni che potranno essere ridotti a due in caso di chiusura anticipata) sarà riservata ai risparmiatori individuali e ad altri affini, mentre la seconda, che si svolgerà nella solamattinata del 20 ottobre, sarà riservata agli investitori istituzionali.

Per questi ultimi il collocamento potrebbe prevedere un riparto, nel caso in cui il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all’offerta finale stabilita dal Mef. Al contrario, per la clientela dei piccoli risparmiatori non sarà applicato alcun tetto massimo, assicurando la completa soddisfazione degli ordini, come in tutte le precedenti emissioni.

La nuova emissione di BTp Italia presenterà le stesse caratteristiche delle ultime due: i titoli avranno scadenza a 8 anni, cedole semestrali indicizzate al Foi (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), cui si aggiungerà il pagamento del recupero dell’inflazione maturata nel semestre (con la previsione di un floor in caso di deflazione, che garantisce che le cedole effettivamente pagate non siano comunque inferiori al tasso reale garantito definitivo).

Il rimborso avverrà in un’unica soluzione alla scadenza dei BTp Italia. Chi acquisterà l’emissione durante la fase del collocamento dedicata ai risparmiatori individuali e conserverà il titolo fino alla scadenza riceverà anche un “Premio Fedeltà” al momento del rimborso.

Nei prossimi giorni il ministero dell’Economia pubblicherà sul sito del Debito Pubblico la scheda tecnica del nuovo BTp Italia e procederà all’aggiornamento delle FAQ, per fornire ai risparmiatori e agli operatori di mercato tutti gli elementi informativi utili per prendere parte all’imminente collocamento.

Il tasso reale annuo minimo garantito per questa nuova emissione sarà comunicato al pubblico il giorno venerdì 14 ottobre 2016.

COS’È IL BTP ITALIA?

Il BTp Italia è un titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana, pensato soprattutto per le esigenze del mercato retail. Il BTp Italia fornisce all’investitore una protezione contro l’aumento del livello dei prezzi italiani, con cedole che offrono un tasso reale annuo minimo garantito (collegato all’indice ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati – FOI, al netto dei tabacchi), pagate semestralmente insieme alla rivalutazione del capitale per l’inflazione del semestre. In caso di deflazione, le cedole vengono comunque calcolate sul capitale nominale investito, quindi con una protezione estesa non solo alla quota capitale, ma anche agli interessi.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL BTP ITALIA

Durata: 8 anni
Tasso reale annuo minimo garantito
Cedole semestrali calcolate sul capitale rivalutato
Recupero immediato dell’inflazione grazie alla rivalutazione del capitale corrisposta ogni sei mesi
Capitale nominale garantito a scadenza, anche in caso di deflazione
Premio Fedeltà per chi acquista all’emissione nella Prima Fase del collocamento e conserva il titolo fino a scadenza, riservato quindi ai risparmiatori individuali e ad altri affini

firstonline.info

Commenti