HomeEuropean Banking News

Banche-Dombrovskis-Ue-Pronta-a-intervento-se-necessario-Ma-dipende-dalle-richieste-italiane-possibile-ricapit

Banche-Dombrovskis-Ue-Pronta-a-intervento-se-necessario-Ma-dipende-dalle-richieste-italiane-possibile-ricapit

Big bank exits and fintech upstarts: Ireland’s banking landscape is undergoing drastic change
Bce. Pubblicato l’addendum: 2-7 anni per rientro dei Npl
BCC: in arrivo la candidatura di Cassa Centrale Banca. Ora inizia la campagna acquisti

310x0_1457458451449.Dombrovskis“Possibile la ricapitalizzazione precauzionale (con l’intervento pubblico, ndr) soggetta a certe condizioni” ha detto ancora Dombrovskis, riferendosi alle discussioni in corso fra Bruxelles e Roma sulle misure da prendere per il sistema bancario italiano

“Siamo in contatto con le autorità  italiane, continuiamo a monitorare la situazione e siamo pronti a intervenire, se necessario. Ci sono naturalmente diversi modi in cui la situazione può essere affrontata”, ma il modo in cui verrà  affrontata “dipenderà  anche dalle richieste delle autorità  italiane” alla Commissione Europea. Così il vicepresidente dell’esecutivo Ue Valdis Dombrovskis risponde, in audizione davanti alla commissione Econ dell’Europarlamento a Strasburgo, in merito alla situazione in cui versano le banche italiane.  “Per quanto riguarda le banche italiane – continua Dombrovskis – siamo al corrente delle difficoltà  del settore bancario italiano”, che è”sotto pressione” anche a causa della “bassa profittabilità ” e dell’elevato carico di crediti deteriorati. Ciò si riflette in un declino dei prezzi di Borsa, cosa che non è un fatto nuovo: sta accadendo dall’inizio dell’anno”.

“Nelle nostre raccomandazioni per Paese – aggiunge il vicepresidente della Commissione – abbiamo raccomandato di affrontare le debolezze che rimangono nel sistema” bancario italiano con alcune azioni, tra cui “la riforma delle Fondazioni” bancarie e “una riduzione dei crediti deteriorati. In realtà  diverse misure sono già  state prese”, tra le quali “la creazione del fondo Atlante” e lo schema di garanzia per fornire liquidità  agli istituti italiani. In ogni caso, “siamo in contatto con le autorità  italiane”, conclude.         Applichiamo regole su ‘bail-in’, flessibilita’ compresa Possibile ricapitalizzazione a certe condizioni “Quando applichiamo le regole lo facciamo tenendo conto delle circostanze: nel caso del ‘bail-in’ e’ possibile la ricapitalizzazione precauzionale (con l’intervento pubblico, ndr) soggetta a certe condizioni, per esempio le banca in questione deve essere solvente, soddisfarei requisiti di capitale nello scenario economico di base”. ha detto ancora Dombrovskis, riferendosi alle discussioni in corso fra Bruxelles e Roma sulle misure da prendere per il sistema bancario italiano.

 

fonte Rainews

Commenti