HomeBanche d'Italia

Debito: calendario 2024 per le emissioni di Btp

Debito: calendario 2024 per le emissioni di Btp

Fonte: Wallstreetitalia.com Dopo un 2023 positivo (finalmente) sul fronte dei rendimenti, riparte il mercato dei titoli di stato. Il Ministero dell

Debito pubblico italiano: in calo e di quanto?
Rendimenti: Btp sotto zero fino al 2028. E a Tokyo asta deserta
Borsa di Milano: la peggiore in 10 anni

Fonte: Wallstreetitalia.com

Dopo un 2023 positivo (finalmente) sul fronte dei rendimenti, riparte il mercato dei titoli di stato. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), come consueto, oltre a far luce su quelle che sono le linee guida per la gestione del debito pubblico per il 2024, ha altresì comunicato tutte le date delle emissioni dei titoli di stato.

Debito italiano: tra nuove emissioni e scadenze

In linea con una prassi ormai ampiamente consolidata, il Dipartimento del Tesoro, a fine 2023, ha pubblicato le Linee Guida per la gestione del debito pubblico per l’anno 2024. Obiettivo del documento è quello di sottoporre all’attenzione dei partecipanti al mercato del debito pubblico italiano diverse informazioni, di tipo sia qualitativo che quantitativo, circa la strategia di emissione e gestione dei titoli di Stato per i prossimi dodici mesi.

Secondo le previsioni, nel 2024 le esigenze di finanziamento saranno determinate dalle scadenze dei titoli in circolazione che, al netto dei BOT, saranno pari a circa 265 miliardi di euro e dal nuovo fabbisogno del settore statale dell’anno che, in base alle stime preliminari di finanza pubblica coerenti con la NADEF di settembre e il Draft Budgetary Plan 2024 dello scorso ottobre, dovrebbe attestarsi intorno ai 130 miliardi di euro.

Tenendo conto dei prestiti del pacchetto NGEU (Next generation EU, piano europeo volto a aiutare, attraverso investimenti, i paesi membri a seguito delle perdite dovute dalla crisi COVID ndr) e dell’attività di gestione delle disponibilità di cassa, si prevedere emissioni lorde complessive di titoli a medio lungo termine in un intervallo tra i 340 ed i 360 miliardi di euro, quindi in linea con quelle del 2023.

Nell’anno in corso, saranno inoltre in scadenza titoli di stato per oltre 12 miliardi di euro.

Calendario emissioni 2024

Per il 2024 il dipartimento del tesoro del ministero dell’economia e delle finanze ha previsto una media di cinque date di emissione al mese, di cui due date dedicate alle emissioni di BOT, due invece dedicate all’emissione di BTP a medio e lungo termine ed un’asta dedicata a BTP a breve termine. Complessivamente, le date di emissione dei titoli, invece, gli appuntamenti in calendario nel 2024, saranno 59.

Gennaio

  • 10 gennaio: Asta BOT
  • 11 gennaio: Asta medio-lungo
  • 25 gennaio: Asta BTP Short – BTP€i
  • 26 gennaio: Asta BOT
  • 30 gennaio: Asta medio-lungo

Febbraio

  • 9 febbraio: Asta BOT
  • 13 febbraio: Asta medio-lungo
  • 23 febbraio: Asta BTP Short – BTP€i
  • 27 febbraio: Asta BOT
  • 28 febbraio: Asta medio-lungo

Marzo

  • 12 marzo: Asta BOT
  • 13 marzo: Asta medio-lungo
  • 22 marzo: Asta BTP Short – BTP€i
  • 26 marzo: Asta BOT
  • 27 marzo: Asta medio-lungo

Aprile

  • 10 aprile: Asta BOT
  • 11 aprile: Asta medio-lungo
  • 23 aprile: Asta BTP Short – BTP€i
  • 24 aprile: Asta BOT
  • 29 aprile: Asta medio-lungo

Maggio

  • 9 maggio: Asta BOT
  • 10 maggio: Asta medio-lungo
  • 28 maggio: Asta BTP Short – BTP€i
  • 29 maggio: Asta BOT
  • 30 maggio: Asta medio-lungo

Giugno

  • 12 giugno: Asta BOT
  • 13 giugno: Asta medio-lungo
  • 25 giugno: Asta BTP Short – BTP€i
  • 26 giugno: Asta BOT
  • 27 giugno: Asta medio-lungo

Luglio

  • 10 luglio: Asta BOT
  • 11 luglio: Asta medio-lungo
  • 25 luglio: Asta BTP Short – BTP€i
  • 26 luglio: Asta BOT
  • 30 luglio: Asta medio-lungo

Agosto

  • 9 agosto: Asta BOT
  • 13 agosto: Asta medio-lungo
  • 27 agosto: Asta BTP Short – BTP€i
  • 28 agosto: Asta BOT
  • 29 agosto: Asta medio-lungo

Settembre

  • 11 settembre: Asta BOT
  • 12 settembre: Asta medio-lungo
  • 25 settembre: Asta BTP Short – BTP€i
  • 26 settembre: Asta BOT
  • 27 settembre: Asta medio-lungo

Ottobre

  • 10 ottobre: Asta BOT
  • 11 ottobre: Asta medio-lungo
  • 25 ottobre: Asta BTP Short – BTP€i
  • 29 ottobre: Asta BOT
  • 30 ottobre: Asta medio-lungo

Novembre

  • 12 novembre: Asta BOT
  • 13 novembre: Asta medio-lungo
  • 26 novembre: Asta BTP Short – BTP€i
  • 27 novembre: Asta BOT
  • 28 novembre: Asta medio-lungo

Dicembre

  • 11 dicembre: Asta BOT
  • 12 dicembre: Asta medio-lungo
  • 30 dicembre: Asta BOT – BTP Short
  • 31 dicembre: Asta medio-lungo

Uno sguardo al 2023

Secondo le indicazioni del MEF, nel 2023 sono stati invece emessi complessivamente titoli per un ammontare di poco inferiore ai 516 miliardi di euro, di cui quasi 360 miliardi di euro di titoli a medio-lungo termine e poco oltre 156 miliardi di euro di BOT.
Il costo medio annuo all’emissione è risultato essere stato pari al 3,76%, in aumento rispetto all’1,71% del 2022 mentre la vita media stabile intorno ai 7 anni (6,97 anni, rispetto ai 7,04 anni del 2022). Il dato ha segnato un ulteriore miglioramento se si considerano anche i finanziamenti europei SURE e NGEU. In questo caso la vita media passa da 7,31 del 2022 ai 7,25 anni di fine 2023.

Commenti