HomeBanche d'Italia

Consob: “Banca Etruria nascose le criticità in cui si trovava”

Consob: “Banca Etruria nascose le criticità in cui si trovava”

Il vice Direttore Generale della Consob Giuseppe D’Agostino sentito dalla Commissione d’inchiesta sulle Banche ha dichiarato che negli anni 2012-2013

Banche: 1.695 domande di arbitrato per 79,4 mln
Padoan: Le autorità di vigilanza hanno operato in un quadro difficile
Nicastro: “Il salvataggio dei 4 istituti evitò effetti devastanti”

Il vice Direttore Generale della Consob Giuseppe D’Agostino sentito dalla Commissione d’inchiesta sulle Banche ha dichiarato che negli anni 2012-2013 la Banca Etruria “ha operato e sollecitato il pubblico risparmio attraverso offerte, in assenza di un quadro informativo corretto e completo circa la reale situazione di criticità in cui si trovava”. “Le operazioni sono state fatte tacendo le rilevanti criticità e anomalie e di quelle criticità la Banca Etruria aveva avuto piena consapevolezza già da luglio 2012, anche a seguito delle indicazioni ricevute dalla Banca d’Italia”.

Commenti