HomeAgriculture, Automotive, Texiles, Fashion & Other

Karma Revero è un ritorno al passato: pannelli solari per l’ibrida plug-in ex Fisker

Karma Revero è un ritorno al passato: pannelli solari per l’ibrida plug-in ex Fisker

Il gas mette l’UE alle corde
Finanza: concorso per l’ ammissione di 1175 allievi marescialli al 94° corso presso la Scuola di Ispettori e Sovrintendenti
INVESTIRE IN ARTE: OLTRE I TABÙ E LE DIFFICOLTÀ DEGLI ART FUNDS

fisker-karmaKarma Automotive, come abbiamo visto in QUESTO articoloha dichiarato di voler avviare la produzione di auto elettriche in Cina. Wanxiang Group, società fondata dal miliardario cinese Lu Guanqiu che ha acquistato la fallita Fisker Automotive, ha in progetto di costruire un impianto di produzione di veicoi elettrici a Hangzhou, in Cina. Stiamo parlando di un investimento di 2,5 miliardi di yuan (375 milioni di dollari) e di una fabbrica che avrà una capacità di produrre50.000 vetture l’anno.

Wanxiang Group è la società cinese che ha fornito il sostegno finanziario per riavviare Karma Automotive, azienda che in passato ha realizzato la sua travagliata berlina sportiva ibrida plug-in,Fisker Karma, che non ha ottenuto il successo sperato. Wanxiang, in considerazione della sua esperienza nella produzione di importanti parti di automobili e successivamente l’acquisto di Fisker e del fornitore di batterie A123 Systems, è stata considerata come un potenziale candidato per ottenere il permesso speciale per produrre auto in Cina.

ltre all’ottenimento della licenza, a tenere banco in casa Karma c’è la Revero, l’ibrida plug-in che sta creando un discreto hype in rete. La Revero, tenendo conto del posizionamento, ha l’obiettivo di rivaleggiare con la Model S, anche se, ad onor del vero, stiamo parlando di due vetture profondamente diverse; ibrida plug-in la prima, 100% elettrica la seconda.

Karma Automotive (ex Fisker) ha ufficializzato i primi dettagli della nuova berlina che dovrebbe avere un prezzo di listino superiore a 115mila dollari. Le consegne della Karma Revero dovrebbero iniziare entro il primo trimestre del prossimo anno.

Karma Revero sarà in grado di viaggiare per circa 50 miglia (80 chilometri) a trazione elettrica pura prima che entri in gioco il motore a benzina. Altro aspetto della Karma Revero, già presente nell’originaria Fisker Karma, è la presenza dei pannelli solari sopra il tetto, in grado di ricaricare la batteria del mezzo.

Karma Automotive, con questa berlina sportiva, punta direttamente alla stessa clientela della Model S, quindi stiamo parlando della fascia alta del mercato. Sotto la guida di Wanxiang Group Corp. e del suo presidente Lu Guanqiu, Karma è una delle tante aziende cinesi che, attraverso soluzioni green hanno preso di mira il mercato statunitense delle auto elettriche dominato da Tesla. Secondo Jim Taylor, Chief Marketing Officer Karma, i clienti della Tesla non guardano solo lo stile della vettura ma tengono in forte considerazione anche la tecnologia.

“Con l’aiuto del sole vincerò”

Karma è tra le prime aziende ad utilizzare pannelli solari per caricare la batteria ad alta tensione di una macchina. L’originale Fisker Karma utilizzava un pannello solare per caricare la batteria da 12 volt che alimenta le luci e altri accessori; attualmente i dettagli su come verranno sfruttate queste celle solari sono ancora pochi. Anche Toyota ha utilizzato l’energia solare nella Prius per mantenere il funzionamento del sistema di ventilazione. La nuova Toyota Prius Prime, ibrida plug-in, che sarà in vendita a partire da quest’anno, utilizzerà il pannello solare per ricaricare la batteria.

Taylor ha detto che Karma utilizzerà una strategia simile a quella usata da Tesla per la Roadster e per le prime Model S. L’azienda vuole sfruttare la Revero per puntellare le proprie capacità e proprietà intellettuali, fino a quando l’azienda inizierà a costruire automobili con un volume più ampio. La Revero verrà commercializzata attraverso una decina di dealer autorizzati in USA e in Canada i quali saranno affiancati da factory store proprietari.

La precedente società, sempre stando alle dichiarazioni di Jim Taylor, ha venduto 2.000 auto; i clienti possessori della “vecchia” Fisker Karma avranno per primi la possibilità di prenotare e acquistare il nuovo modello Revero. Karma, con sede a Costa Mesa, in California, produrrà circa 900 Revero nel primo anno, incrementando la produzione negli anni a seguire.

Ritorno al passato

La Karma Revero è quindi un vero e proprio ritorno al passato poiché si tratta di una versione rivista e corretta della “vecchia” Fisker Karma. Gli estimatori in giro per il mondo non mancano di certo poiché la vettura originale aveva delle caratteristiche tecniche interessanti e uno stile piuttosto convincente, staremo quindi a vedere come i vecchi clienti accoglieranno questa Revero.

fonte International Business Times

Commenti