HomeTourism

Come gli affitti turistici hanno cambiato il mercato immobiliare?

Come gli affitti turistici hanno cambiato il mercato immobiliare?

Negli ultimi anni, con l'aumento dei prezzi degli effetti per case vacanze a breve termine, tramite piattaforme online è diventato, sempre più diffuso

Finché c’è guerra c’è speranza
Il Destino: le mille meraviglie che ci fanno sorprendere
L’evoluzione del quadro monetario prefigura il 2022 come l’anno del cambiamento

Negli ultimi anni, con l’aumento dei prezzi degli effetti per case vacanze a breve termine, tramite piattaforme online è diventato, sempre più diffuso.

Questa tendenza ha permesso ai turisti di trovare, opportunità economiche e che permettono di poter soggiornare a volte, per brevi periodi e risparmiare sulle proprie vacanze, avendo la possibilità di poter scegliere quale appartamento affittare, ma questo molto spesso ha messo in allarme, anche in truffe, dove i turisti si sono trovati a pagare per case vacanze, e poi che li affittava spariva con i soldi, occorre comunque essere prudenti, anche se rimane un trend in crescita.

Le conseguenze per i residenti

Questo però, ha portato anche, a delle conseguenze, come l’ alta domanda di case in affitto per turisti, ha ridotto le possibilità per i residenti dei Paesi di trovare case disponibili a buon mercato, riducendo così l’ offerta di alloggi a lungo termine, a causa della scarsità di essi.

Ciò ha anche, provocato un aumento degli affitti per i residenziali, con conseguenze drammatiche.

La risposta dei comuni italiani

Molti comuni, hanno dovuto far fronte a una vera e propria “emergenza casa”. Fra le richieste da proporre al Governo, c’è quella di finanziamenti e manutenzioni per gli edifici dei comuni italiani, a fronte di domande sempre, più elevate.

Per tutelare i residenti da queste nuove tendenze, si sta ipotizzando di introdurre dei regolamenti per limitare questi effetti a lungo termine, visto che c’è anche, la forte concorrenza dei B&B, case vacanze che ospitano turisti, con un certo numero di appartamenti e per un certo periodo di tempo, che corrisponde al massimo a 120 giorni.

A cura di Monica Origgi

Commenti