HomePortualità e Marittimo

Consegnata la Adora Magic City: prima nave da crociera cinese

Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding Co – filiale di China State Shipbuilding Corp – ha firmato sabato i documenti che formalizzano la consegna con CSSC Cruise Technology Development Co e Adora Cruises

Consegnata la Adora Magic City: prima nave da crociera cinese

Fonte: Shipmag.it La prima grande nave da crociera cinese di fabbricazione cinese, la Adora Magic City, è stata formalmente consegnata lo scorso fi

Big Tech Usa e Piazza Affari: arrivano le trimestrali
Marcia indietro: il peso della Cina nell’economia mondiale sta calando
Cosa sappiamo sulla base militare che Pechino sta costruendo a Cuba

Fonte: Shipmag.it

La prima grande nave da crociera cinese di fabbricazione cinese, la Adora Magic City, è stata formalmente consegnata lo scorso fine settimana. Si tratta di un momento storico per la cantieristica navale, perché segna l’esordio della Cina nella produzione di fascia alta.
Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding Co – una filiale di China State Shipbuilding Corp – ha firmato sabato i documenti che formalizzano la consegna di Adora Magic City con CSSC Cruise Technology Development Co e Adora Cruises a Shanghai.
La nave, lunga 323,6 metri e con una stazza lorda di 135.500 tonnellate, dispone di 2.125 camere, 22 ristoranti e bar e può ospitare 5.246 persone. I biglietti per il viaggio inaugurale, previsto per il 1° gennaio 2024, sono in vendita dal 20 settembre scorso.
Le grandi navi da crociera, storicamente realizzate da cantieri europei, sono considerate da Pechino una delle “tre perle della corona della costruzione navale”, insieme alle portaerei e alle grandi navi mercantili alimentate a gas naturale liquefatto. Secondo quanto riportato dai media cinesi, la nave navigherà su rotte internazionali con Shanghai come home-port e opererà lungo la Via della seta marittima.
Secondo un rapporto della China Cruise and Yacht Industry Association e dell’Accademia delle scienze sociali di Shanghai, l’industria delle navi da crociera potrebbe contribuire con 77,5 miliardi di dollari in termini di produzione economica all’economia entro il 2035. Circa il 15% di tale importo verrebbe creato dalla costruzione di nuove navi e dalla relativa manutenzione.

Commenti