HomeMercato finanziario

I momenti migliori per Investire in azioni di borsa

I momenti migliori per Investire in azioni di borsa

Real Estate, nel 2021 +38% di transazioni immobiliari
Borsa Milano Oggi, 14 aprile 2021: Ftse Mib, Moncler top performer
Tesla: Elon Musk says company headquarters will move to Texas

investire-azioni-borsa

Investire in una azione di borsa significa entrare nel capitale dell’azienda sottostante l’azione. Le aziende quotate hanno il loro capitale suddiviso in un determinato numero di azioni una cui parte di queste azioni viene scambiata sui mercati azionari. Quindi, senza considerare gli azionisti principali, che posseggono la maggioranza delle azioni totali dell’azienda, una porzione delle azioni viene immessa sui mercati (mercati azionari) e scambiati tra un certo numero di investitori sparsi per il mondo.

Quando adottate una strategia di investimento, chiaramente realizzate che quando comprate una azione, state mettendo i vostri soldi nel capitale dell’azienda comprando pezzi di azienda che sono le azioni, dalla quale vi aspettate un ritorno, in termini sia di un aumento del valore del capitale (cioè un incremento del prezzo dell’azione) o del pagamento di dividendi ogni certo periodo di tempo.

Investire in una azione è solo la parte finale di un lavoro di analisi fatto precedentemente che ci ha convinti che l’azienda è potenzialmente un investimento valido. In termini generali l’investitore ha quantomeno una prospettiva di medio termine, più probabilmente una di lungo termine, in quanto è convinto della bontà della sua scelta per gli anni a venire. E’ anche probabile che l’investitore rimarrà nel mercato anche durante periodi di crisi delle Borse, convinto com’è che sul lungo termine la sua scelta verrà premiata.

La speculazione, al contrario, consiste più nel cercare di ottenere un ritorno immediato dalla compravendita di azioni. Quindi lo speculatore rimarrà fuori dal mercato anche per alcuni periodi ed entrerà solo quando pensa che un incremento immediato del prezzo dell’azione sta per avvenire. Non si cura della bontà dell’investimento sul lungo termine, cosa gli importa è che, dalle notizie a sua disposizione, l’azione potrebbe registrare un incremento nell’immediato. E’ probabile che lo speculatore faccia molti più acquisti e vendite rispetto a un investitore, ragion per cui le commissioni bancarie giocano un ruolo importante nel ritorno finale. In ultimo è probabile che si muova dal semplice acquisto di azioni a quello di strumenti finanziari derivati che sono in grado di imprimere un effetto leva al suo investimento (tra questi le operazioni a margine che permettono di acquistare per esempio 10.000 € di una azione pagandone solo 1.000 €, con i rimanenti 9.000 € prestati dalla banca sui quali viene pagato un interesse ogni giorno che passa – nel momento in cui le perdite dovessero superare i 1.000 € iniziali la banca chiude in automatico la posizione).
Ciò risulta ragionevole solo per investimenti di breve periodo, poiché ad ogni giorno che passa vengono pagati sempre più interessi: per questo motivo, gli strumenti derivati non sono appropriati per un investitore, eccetto quando vuole proteggere (hedge) il suo investimento principale con delle garanzie aggiuntive. Questo è l’unico caso in cui prevediamo l’utilizzo di tali strumenti nel nostro sistema di investimento.

Investire in azioni prima del pagamento dei dividendi

Per l’investitore il pagamento dei dividendi è la naturale conseguenza e risultato di un buon investimento; egli non ha bisogno di acquistare una azione solo in prossimità del pagamento dei dividendi, anzi non conosce neppure con esattezza la data del pagamento di questi. Infetti egli non venderà l’azione immediatamente dopo aver incassato i dividendi, cosa che invece fa lo speculatore. Quest’ultimo comprerà l’azione soltanto in prossimità del pagamento dei dividendi e venderà nemmeno al pagamento dei dividendi, ma subito dopo la data di registrazione in cui i possessori di azioni vengono registrati come aventi diritto al dividendo. Risulta dunque fondamentale per lo speculatore conoscere con esattezza la data di registrazione per vendere immediatamente dopo.

fonte DoveInvestire

Commenti