HomeMercati internazionali

Banca d’Inghilterra non tocca i tassi; le reazioni dei mercati

Banca d’Inghilterra non tocca i tassi; le reazioni dei mercati

Egitto travolto dalla crisi: crolla la lira
Bitcoin soars above $1,400 to all-time high
Nike Air Zoom Alphafly Next Nature, la scarpa dei record diventa green

inghilterra-non-tocca-tassi

Banca d’Inghilterra non tocca i tassi, col mercato che si aspettava invece un intervento espansivo. Appiccicati com’erano sui massimi, in evidente contrazione di volatilità, i principali indici europei hanno stornato dell’1%, per poi rimbalzare e adesso bisognerà vedere le intenzioni che l’America trasmetterà ai mercati.

A mio parere le prese di profitto ci possono stare e i principali futures USA le avevano in parte anticipate anche prima degli esiti della riunione della Banca d’Inghilterra.

Mercato italiano potrebbe andare a chiudere il lap con la seduta di ieri in area 16.540 e in quel caso cercherei di vedere se la allungo delle ultime cinque sedute a un suo senso anche nell’essere comprato sui ritracciamenti oppure se siamo invece arrivati ad una zona di massimo da cui bisogna per forza di nuovo riprendere la via del trend primario.
Personalmente cercherei di essere molto “wait and see”.

Come indice Piazza Affari più debole di altri omologhi europei. Livelli di resistenza in area 16.720, con le aree di supporto che stanno fra 16.535/16.520 e 16.475/16.460.
Abbiamo anche visto che gli eccessi di apertura sono sempre poi metabolizzati durante la seduta, e quindi prenderei i massimi e i minimi della prima ora come importanti zone di resistenza di supporto.
Non ci fosse la zavorra di Telecom Milano potrebbe avere ben altri spunti, per cui ritengo che questo titolo sia da seguire con molta attenzione per individuare eventuali suoi momenti di stabilizzazione maggiore.

 

fonte DoveInvestire

Commenti