HomeMade in Italy

Leonardo vende un’altra quota minoritaria (6,3%) della controllata americana Drs

Leonardo vende un’altra quota (pari al 6,3%) della sussidiaria Leonardo Drs, specializzata nell’elettronica per la difesa e quotata al Nasdaq: ecco I dettagli

Leonardo vende un’altra quota minoritaria (6,3%) della controllata americana Drs

Fonte: Firstonline.it Leonardo vende un’altra quota del 6,3% della controllata americana Leonardo Drs, società attiva nell’elettronica per la difes

Leonardo sperimenta nuove tecnologie aeronautiche e soluzioni di volo ‘innovative e sostenibili’ nell’ambito del programma Clean Sky 2
Leonardo e EcoVadis insieme per promuovere la sostenibilità della filiera
Leonardo partecipa al salone malesiano LIMA per promuovere capacità per rispondere alle esigenze regionali di difesa e sicurezza

Fonte: Firstonline.it

Leonardo vende un’altra quota del 6,3% della controllata americana Leonardo Drs, società attiva nell’elettronica per la difesa e quotata al Nasdaq da un anno. Il gruppo italiano, che nel 2022 ha collocato il 20% della controllata sul mercato Usa, può dunque sfruttare del forte rialzo del titolo per fare cassa: nonostante la debolezza delle ultime sedute, le azioni vengono scambiate a 20,79 dollari in base al valore di giovedì 16 novembre.

La discesa al 73% e incasso a Leonardo

Leonardo ha annunciato nella notte l’avvio di un’offerta secondaria al pubblico negli Usa da parte di Leonardo US Holding, società controllata da Leonardo, di una quota minoritaria pari a 16.500.000 azioni ordinarie di Leonardo Drs, che rappresentano circa il 6,3% delle azioni ordinarie emesse e in circolazione.
In seguito all’ offerta, l’azionista di maggioranza, col 73,9%, resterà Leonardo US Holding, al quale andranno tutti i proventi dell’operazione, stimati in circa 340 milioni di dollari e che verranno impiegati per nuove acquisizioni oltre che per aumentare la flessibilità finanziaria per investimenti.

Un ulteriore opzione alle banche d’investimento

Ma la partecipazione potrebbe scendere al 72,9%, perché il colosso della difesa “intende concedere alle banche sottoscrittrici un’opzione di 30 giorni per l’acquisto di ulteriori 2.475.000 azioni ordinarie di Drs dall’azionista venditore”. Tutte le azioni dell’offerta saranno vendute da Leonardo e nelle casse di Drs non entrerà nulla.

Morgan Stanley, BofA Securities, and J.P. Morgan agiscono in qualità di joint book-running manager per l’offerta proposta.

Commenti