HomeInternational Banking News

Giappone: mosse anti- cinesi in Africa

Come si muove il Giappone in Africa.

Giappone: mosse anti- cinesi in Africa

Investimenti cinesi in Africa: investimenti e infrastrutture
Il pregiudizio esiste ancora
The Role of Space Technologies to Angola’s Sustainable Development – Dr Zolana João, DG of GGPEN

Il Giappone prevede di versare 30 miliardi di dollari in aiuti e investimenti provenienti dal settore pubblico e privato in Africa nei prossimi tre anni mentre cerca di contrastare la crescente influenza della Cina, come sottolineato dal primo ministro Fumio Kishida.

Questo comporta un aumento rispetto ai 20 miliardi di dollari che il Giappone ha promesso ai paesi africani nel 2019; obiettivo raggiunto negli ultimi tre anni.

Il finanziamento rientra nel progetto TICAD, avviato nel 1993 per ravvivare l’interesse per il continente e trovare materie prime per le industrie giapponesi e mercati per i loro prodotti.

Per contrastare l’ influenza nipponica la Cina ha iniziato a organizzare un evento rivale, il Forum sulla cooperazione Cina-Africa.

Il Giappone ha nel tempo spostato l’attenzione del suo impegno con l’Africa dagli aiuti agli investimenti guidati dal settore privato.

Il commercio totale del Giappone con il continente è solo una piccola frazione del commercio africano con la Cina, secondo l’Organizzazione giapponese per il commercio estero. Nel 2020 le esportazioni africane verso il Giappone si sono attestate a 8,6 miliardi di dollari, mentre le importazioni africane dal Giappone sono state di circa 7,9 miliardi di dollari.

Il riemergere della Cina come egemone globale sembra stimolare marginalmente l’impegno del Giappone con l’Africa e continuerà a farlo.

Fonte: Startmag.it

Commenti