HomeFinanziamenti

Ecobonus: da martedì 23 gennaio riparte, ecco chi può richiederlo e come

Ecobonus: da martedì 23 gennaio riparte, ecco chi può richiederlo e come

A cura di Monica Origgi Dalle ore 10 di oggi martedì 23 gennaio, ricominceranno gli incentivi che le concessionarie potranno offrire ai loro client

Immatricolazioni auto, -27,3% in agosto
Ecobonus: fondi già esauriti?
Ecobonus auto: al via dal 27 ottobre, quanti incentivi e per quali veicoli

A cura di Monica Origgi

Dalle ore 10 di oggi martedì 23 gennaio, ricominceranno gli incentivi che le concessionarie potranno offrire ai loro clienti: gli Ecobonus scaricabili sul sito (ecobonus.mise.gov.it), si tratta di contributi per l’ acquisto di autovetture non inquinanti di categoria (M1), autoveicoli, L1e – L7e ( motocicli e ciclomotori) e N1 e N2 (veicoli commerciali).

Al via ancora, “il vecchio” ecobonus, dalle 10 di oggi le concessionarie possono inserire sulla piattaforma Ecobonus (ecobonus.mise.gov.it) le prenotazioni per i contributi per l’ acquisto di veicoli non inquinanti. 

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, precisa però che sta lavorando, per migliorare l’ incentivo offerto, venendo l’ andamento del mercato e delle esigenze dei consumatori.

L’ attuale normativa che rimarrà in vigore, fino al prossimo rinnovo, prevede un massimo di sconto di 5.000, in caso di acquisto di auto elettriche, associata alla rottamazione di una vecchia auto Euro da 0 a 4 (3.000 senza rottamazione). E nel caso di ISEE inferiore a 30.000 mila euro, l’ incentivo equivale a un importo pari a 7.500 euro (4.500 senza rottamazione). Per chi, invece acquista un’ auto ibrida, lo sconto è di 4.000 euro con rottamazione e di 2.500 senza. Invece, per chi acquista motocicli lo sconto va fino al 40% del prezzo di listino. In questo caso, è obbligatorio per il venditore uno sconto pari ad almeno il 5% del prezzo di acquisto. Per i veicoli ad uso commerciale elettrici si possono totalizzare sconti fino a 14.000 mila euro.

Commenti