HomeEuropa e economia

La produzione delle imprese nell’area euro ai massimi da quasi 7 anni

La produzione delle imprese nell’area euro ai massimi da quasi 7 anni

La società di ricerche Ihs Markit in una nota riferisce una nuova accelerazione dell’attività delle imprese nell’area euro che a dicembre secondo i ri

Metaverso: le aziende credono che per il 71% sarà positivo
Banche e rischio climatico, per chiedere un prestito le imprese, dovranno dimostrare di lavorare in ambienti eco-sostenibili
Meccanica strumentale da record: il mercato torna sopra i 50 miliardi di fatturato

La società di ricerche Ihs Markit in una nota riferisce una nuova accelerazione dell’attività delle imprese nell’area euro che a dicembre secondo i risultati preliminari dell’indice tra i responsabili degli approvvigionamenti ha raggiunto i massimi da quasi 7 anni. E i livelli degli ordinativi sono saliti ai massimi dal 2000. Anche la creazione occupazionale ha indicato un record da 17 anni a questa parte mentre la pressione sui prezzi è rimasta elevata, anche se in leggero rallentamento.

Il Purchasing Managers’ Index complessivo di dicembre si è attestato a 58 punti, dai 57,5 di novembre, segnando il massimo da 82 mesi. L’indice Pmi relativo alle aziende del manifatturiero ha toccato 60,6, valore che segna il nuovo record assoluto. L’indice relativo ai servizi, a 56,5 punti, è salito ai massimi da 80 mesi. In questa indagine i 50 punti sono il limite tra crescita e calo dell’attività.

Secondo il capo economista di Ihs Markit Chris Williamson il finale di 2017 si delinea come “il migliore trimestre dall’inizio del 2011”, che in termini di Pil dovrebbe corrispondere ad un più 0,8 per cento dell’area euro. “Il rinnovato ottimismo per l’attività nell’anno prossimo è indicativo di quanto le aziende non stiano dando tanto peso alle attuali incertezze politiche, concentrandosi invece sulle migliori condizioni della domanda e spianando il terreno per un buon inizio del 2018”.

Commenti