HomeBanche per L'impresa

Ecco perché conviene alle imprese italiane investire in Vallonia

Ecco perché conviene alle imprese italiane investire in Vallonia

Banca: ecco le più sicure in Italia. Conto corrente senza rischi
Can the world kick its oil habit?
Draghi: “L’economia italiana va bene, ma vaccinatevi”

valloniaIl Belgio e la Regione Vallonia in particolare offrono alle imprese che hanno la necessità di creare una branch o una filiale in Centro-Nord Europa, la migliore soluzione possibile.

E’ quanto emerge dal consueto Investment Networking Lunch “Doing Business in Vallonia” dove gli esperti dell’ Ambasciata del Belgio hanno illustrato i vantaggi fiscali ed operativi per le aziende che aprono una sede in Vallonia. L’evento si è tenuto presso la Residenza dell’Ambasciatore del Belgio in Italia, S.E. Patrick Vercauteren Drubbel in Via di San Teodoro a Roma. Numerose le aziende intervenute tra cui la campana SMS Engineering, attiva nel settore della Cyber Security e nel settore difesa ed in ambito NATO, la Danisi Engineering, la Virtualmind, la Weflex, il Gruppo Carrara, la Sigma, la NCR, la Consilia, la Mace e la Vitrociset.

“Al di fuori di nicchie particolari, come alcune attività bancarie o finanziarie per le quali si preferisce Londra o Lussemburgo, spiega l’ Avv. Olivier Lassoie, consulente per le aziende che vogliono aprire una sede in Vallonia – il Belgio e la Regione Vallonia in particolare offrono alle imprese italiane  molti vantaggi, tra cui : i finanziamenti a fondo perduto sono al massimo livello consentito dall’Unione Europea: 25% in media, fino al 35% dell’investimento (immobili, macchinari…); l’aliquota media reale dell’imposta sulle Società è del 25% ma in certi casi può pure risultare inferiore allo 0%: ciò è dovuto ad un insieme di regole che privilegiano settori come le Holding, i meccanismi di autofinanziamento e i centri di ricerca e sviluppo, per non parlare del regime di tassazione dei proventi da brevetti (6,8 % di tassazione, con poche condizioni, sui redditi della proprietà intellettuale in Belgio, contro il 16% in Italia).

Ancora,  il diritto del lavoro è trasparente e stabile da decenni, il regime previdenziale è vantaggioso: il contenzioso lavorativo è praticamente inesistente e, sul primo posto di lavoro creato, a scelta del datore, il datore non dovrà mai pagare i contributi previdenziali; in aggiunta ci sono sgravi importanti fino al 6º lavoratore.

Da non sottovalutare la grande sicurezza giuridica del “Sistema Belgio” che toglie dall’azienda la zavorra delle tempistiche e costi del contenzioso così diffusa in Italia. In effetti, per i permessi e le autorizzazioni amministrative le procedure sono velocissime e definitive, spesso in mano ad un unico riferente; il ruling fiscale permette all’azienda di avere certezza delle scelte fiscali per periodi di 5 anni rinnovabili, i contenziosi in materia di diritto del lavoro, di permessi (ambientali e altri) e di fiscalità sono praticamente inesistenti .

In più in Belgio, l’amministrazione è dalla parte dell’impresa, è un alleato che la affianca dall’inizio e per tutti i momenti della sua crescita, accompagnando gratuitamente l’azienda sui mercati esteri, mettendo uffici a disposizione in più di 100 paesi, finanziando viaggi e partecipazioni a fiere ovunque nel mondo.“

Al temine dell’evento Massimiliano Canestro, Vice Presidente della SMS Engineering consegna all’Ambasciatore del Belgio in Italia S.E. Patrick Vercauteren Drubbel, la Pubblicazione Napoli Eccellente della Fondazione Valenzi con l’elenco delle aziende di eccellenza sul territorio partenopeo tra cui la SMS Engineering per l’ICT.

Fonte: ilsudonline.it

Commenti