HomePortualità e Marittimo

Privatizzazione del porto di Haifa, DP World si fa da parte

DP World aveva firmato un accordo con Israel Shipyards Industries per la cooperazione esclusiva nella privatizzazione del porto

Privatizzazione del porto di Haifa, DP World si fa da parte

Salpa Yara Birkeland, nave del futuro griffata Fincantieri La controllata Vard ha lanciato in Norvegia la prima nave elettrica senza pilota
CarLotz merger partner Shift gets Nasdaq delisting warning
Il gigante Ever Aim e Costa Firenze hanno attraversato il Canale di Suez

l gruppo DP World di Dubai si è ritirato dall’offerta congiunta formulata con una società israeliana per la privatizzazione del porto di Haifa. Lo ha reso noto l’ente per le privatizzazioni israeliano.

Israele sta cedendo i porti statali e realizzando nuovi scali privati ​​nel tentativo di incoraggiare la concorrenza e ridurre i costi.

DP World aveva firmato un accordo con Israel Shipyards Industries per la cooperazione esclusiva nella privatizzazione del porto di Haifa, uno dei due principali scali marittimi israeliani sulla costa mediterranea.

In una dichiarazione rilasciata giovedì scorso, la Government Companies Authority israeliana ha affermato che “DP World ha chiesto di porre fine alla sua partecipazione all’offerta” e che “Israel Shipyards Industries ha chiesto di andare avanti da sola”.

L’offerta congiunta, come ricorda l’agenzia Reuters, è stata una delle tante iniziative tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti annunciate dopo che i due governi hanno concordato di stabilire relazioni formali, lo scorso anno.

Il vincitore della gara del porto di Haifa dovrebbe essere annunciato entro la fine del 2021.

Fonte: Shipmag

Commenti