HomeInternational Banking News

Biden: “Sull’Afghanistan non torno indietro: no a un nuovo Vietnam”

“Dopo vent’anni non c’è un momento buono per ritirarsi e noi in Afghanistan eravamo lì solo per combattere il terrorismo ma non ha senso sacrificare le vite di tanti militari americani in una guerra che gli afghani non vogliono combattere”: il presidente Biden si è difeso così dalla pioggia di critiche che lo ha investito per la ritirata Usa da Kabul – Poi avverte i talebani: “Se ci attaccano, la nostra risposta sarà devastante”

Biden: “Sull’Afghanistan non torno indietro: no a un nuovo Vietnam”

“Non mi pento. Non torno indietro. La più lunga delle guerre americane finisce, non cambio decisione, non passerò la guerra in Afghanistan a un qu

Dopo decenni di guerra sara’ la Cina a dare all’Afghanistan una chance di stabilita’?
Kabul come Saigon, Siria e Libano al collasso, Bielorussia senza pace
Afghanistan, svolta storica: i Talebani riconquistano Kabul

“Dopo vent’anni non c’è un momento buono per ritirarsi” sostiene il Presidente americano che attacca invece gli afghani: “I loro leader sono scappati e le loro forze armate sono crollate. I soldati americani non devono morire in una guerra che gli afghani non vogliono combattere per il proprio Paese. E se non sanno resistere contro i talebani oggi, non c’è ragione perchè lo facciano tra un anno o cinque anni”. E’ difficile pensare che Biden abbia convinto il mondo sulla sua mossa ma, nel discorso alla nazione non perde l’occasione per lanciare un durissimo avvertimento ai talebani: “Se ci attaccano, la nostra risposta sarà devastante”. Ma l’ora della ritirata resta piena di incognite e di dolori e per gli Usa limitare i danni dell’evacuazione non sarà facile.

Fonte: Firstonline

Commenti