Forbes celebra la quarta edizione dei Private Banking Awards in Borsa Italiana

Pubblicato il 27 Novembre, 2019 alle 17:16 da in International Banking News
Forbes celebra la quarta edizione dei Private Banking Awards in Borsa Italiana

BFCmedia, società quotata all’Aim ed editrice dei mensili  Forbes,  Bluerating,  Private, Asset Class e COSMO, oltre che editore delle trasmissioni televisive di BFC Video in onda 24 ore su 24 sulla piattaforma OTT di  bfcvideo.com e sul satellite, ai canali 511 di SKY e  61 di TiVuSat ha conferito ieri sera i premi della quarta edizione del Private Banking Awards. La kermesse milanese, organizzata nel quadro del ciclo di eventi ForbesLIVE e tenuta a battesimo come sempre da Private (il più autorevole mensile italiano dedicato a questo settore, fondato da BFC nel 2015 e diretto da Andrea Giacobino), ha avuto luogo a Palazzo Mezzanotte e ha celebrato i migliori protagonisti del mercato italiano davanti a oltre 200 top manager delle principali realtà italiane e internazionali legate ai mondi del Private Banking e del Wealth Management. Venticinque i premi assegnati, due in più rispetto alla 3° edizione.

Settantacinque i finalisti quest’anno, selezionati in una rosa finale frutto di una short-list che prevedeva 3 nomination per ognuna delle categorie. Paolo Molesini, ad di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, è il CEO dell’anno, mentre il premio per miglior banker internazionale è andato ad  Antonio Masante, responsabile grandi clienti di Bnl-Bnp Paribas-sede di Milano e quello di  miglior banker italiano all’ad di Azimut Holding Paolo Martini. Paola Pietrafesa, ad e dg di Allianz Bank, si è aggiudicata il titolo di Banker per l’innovazione mentre  Giulia Cipollini, responsabile del team di private client and tax dello Studio Legale Withers, ha vinto il premio nella categoria Avvocati.  McKinsey & Company ha avuto il più alto riconoscimento come miglior Advisor (premio al debutto in questa quarta edizione), BNL BNP Paribas quello di  Deal & Partnership,  UBI Top Private quello per la categoria  Digital Focus.

Gli altri awards sono andati a CFO sim  (Family office), Wire Consulting  (Real Estate), Unione Fiduciaria  (Fiduciaria), Banca Generali  (SRI, investimenti socialmente responsabili), FinecoBank  (Wealthtech), Euromobiliare Advisory sim  (Innovazione nel business model), Deutsche Bank  (Innovazione nella customer experience), BPER Banca  (Innovazione nel Wealth Management), Mediobanca  (Club Deal, veicoli di investimento alternativi, un’altra new entry di quest’anno), Kairos  (Hedge Fund), Ersel  (Investimenti alternativi), DeA Capital Alternative Funds  (Private Equity), Helvetia  (Private Insurance), Banca Cesare Ponti  (Boutique), Banca Aletti  (Banca Italiana medium), UBS  (Banca Internazionale) e Unicredit  (Banca Italiana big).

In crescita, rispetto alla scorsa edizione, il numero complessivo degli sponsor, arrivato a 19: Helvetia, Altus, Banca Generali, BNL BNP Paribas, BPER Banca, BancoBPM, ClubDeal, Credem, Deutsche Bank, Kairos, LabLaw, Maserati, Nero Hotels, ObjectWay, Pasqua Vini, Studio Legale Talea, Tempocasa Quality, UBI e Unicredit.

 

Fonte: https://forbes.it/2019/11/27/forbes-celebra-la-quarta-edizione-del-private-banking-awards-in-borsa-italiana/

Commenti