HomeBanche per L'impresa

“PAX ET BONUM”

“PAX ET BONUM”

Ampia lettura oggi sulle pagine culturali dei quotidiani "dotti" di analisi socio politiche economiche. Particolare pregio la pagina del Sole 24 Ore s

Accordo Europa- Golfo
Il confronto Usa-Cina, tra Nato globale, ruolo dell’Ue e competizione sulle tecnologie
EUROPA, LA TUA SPERANZA. UN APPELLO CONGIUNTO DI INTELLETTUALI ITALIANI E FRANCESI

Ampia lettura oggi sulle pagine culturali dei quotidiani “dotti” di analisi socio politiche economiche. Particolare pregio la pagina del Sole 24 Ore sul Codice Atlantico di Leonardo che a giorni verrà inviato negli USA per essere ammirato e studiato . A seguire commenti sulla letteratura, arte ed altro. Sui social poi sempre commenti su conferenze, convegni, dove sorge sempre la solita domanda “…ma con tutti questi scienziati, analisti, professori esperti del di tutto e di più come mai ci siamo ridotti così?”.Mah.
Con tutti i geni della lampada e maestri di vita in giro che cercano di convincere il popolo già pronto con le valigie per onorare uno dei tre capisaldi italici rappresentanto dalle “ferie” che questo è la vita migliore che si potrebbe avere si potrebbe restare disarmati.
Con dichiarata ostilità al male si propone uno dei più noti aforismi “francescani” , la famosa frase “Pace e Bene”. Chi scrive conosce molto bene gli Ordini religiosi ed i Francescani sono veramente simpatici. Semplici, generosi, disponibili, con questa frase entravano nelle case e nei luoghi pubblici augurando il bene. Oggi viviamo tempi “oscuri”. “Qualcuno ” ha convinto gli uomini che scrivere “io” valga di più che scrivere “noi”. Le nuove generazioni ostentano telefonini che costano quanto utilitarie dove si divertono a scrivere con emoticon e frasi monche con il risultato di vedere scritto ad esempio in un tema del concorso in magistratura una parte di frase come “..Lo (?!?) provvedimento di custodia cautelare…”. Abbiamo una guerra in Europa e non si intravedono costruttori di Pace ma purtroppo neanche condottieri o guerrieri capaci di combattere forse perché i generali pensano più alle loro poltrone che alla Sicurezza Nazionale.
Lo scrivente non è un esempio di particolare mansuetudine ma si invitano tutti, Credenti e non Credenti, di riflettere sul “Pace e Bene”. Proviamo ad usarlo come saluto a casa, in ufficio per strada. Non costa niente. Tante volte potremmo tornare a guardare le stelle…. con la certezza che il male non prevarrà #cultura.

A cura di Savino di Scanno

Commenti