HomeBanche per L'impresa

Fincantieri, i risultati del primo semestre 2022

Fincantieri, i risultati del primo semestre 2022

Come va Fincantieri lasciata da Bono?
Ue: chiuse le consultazioni per le nuove regole di bilancio, trappola per l’ Italia?
Fincantieri, approvato il bilancio intermedio per il 2022

Fincantieri ha comunicato i risultati finanziari del primo semestre del 2022. La società ha terminato il periodo in esame con ricavi per 3,51 miliardi di euro, in aumento del 16% rispetto ai 3,03 miliardi ottenuti nei primi sei mesi dello scorso anno; il management ha precisato che, l’incremento è in linea con le previsioni di sviluppo dell’attuale portafoglio ordini. In forte calo, invece, il margine operativo lordo, passato da 219 milioni a 90 milioni di euro, influenzato negativamente dalla riduzione di marginalità del settore infrastrutture a causa dei maggiori costi emersi a conclusione di attività progettuali, acuiti dagli effetti cambio sfavorevoli e dai prezzi dei materiali di costruzione dei primi mesi del 2022; di conseguenza la marginalità è scesa dal 7,2% al 2,6%. Fincantieri ha terminato il primo semestre del 2022 con una perdita netta di 230 milioni di euro rispetto all’utile di 6 milioni contabilizzato nei primi sei mesi dello scorso esercizio.   A fine giugno 2022 l’indebitamento netto era salito a 3,3 miliardi di euro, dai 2,24 miliardi di inizio anno. L’incremento è da ricondursi alle dinamiche tipiche del capitale circolante relativo al business cruise, che prevede

cinque consegne nel secondo semestre dell’esercizio, e dagli investimenti di periodo. Gli investimenti effettuati nel corso del semestre sono stati pari a 108 milioni di euro, in calo del 32% rispetto al pari periodo 2021. Sempre a fine giugno il portafoglio ordini complessivo ammontava a 34,57 miliardi di euro, di cui 24,1 miliardi di backlog (27,6 miliardi al 30 giugno 2021) e 10,5 miliardi di soft backlog (9,4 miliardi al 30 giugno 2021) con uno sviluppo delle commesse in portafoglio previsto fino al 2029.
Il management di Fincantieri si attende di riuscire a garantire, nel corso dell’anno, il pieno regime produttivo che consentirà una crescita dei ricavi superiore a quelli del 2021, e si attende un miglioramento nel secondo semestre della marginalità del gruppo, sebbene a livelli ancora inferiori a quelli del 2021, e si attende un miglioramento nel secondo semestre della marginalità del gruppo, sebbene a livelli ancora inferiori a quelli 2021. La posizione finanziaria netta per il 2022 è prevista in lieve miglioramento, ma rimane condizionata dai fabbisogni finanziari a supporto del programma produttivo.

Fonte: Soldionline.it

 

 

Commenti