HomeMercati internazionali

I mercati osservano inflazione e Covid: che succede oggi?

Mercati oggi in flessione in Asia (Giappone e Cina chiusi): gli investitori guardano con attenzione inflazione e pandemia. Che succede?

I mercati osservano inflazione e Covid: che succede oggi?

The numbers that make China the world’s largest sharing economy
Asian shares rally as Wall Street strikes new record high
I mercati finanziari attendono le decisioni sulle politiche monetarie di USA, Regno Unito e Giappone

Mercati oggi: i futures sulle azioni statunitensi salgono e i titoli in Asia scambiano deboli.

Gli investitori stanno valutando i rischi di inflazione in un contesto di miglioramento dell’attività economica. Il dollaro mantiene i guadagni e Hong Kong guida le perdite, con Giappone e Cina, nonché Regno Unito, chiusi per ferie.

L’S&P 500 è sceso da un record di venerdì, tra i dati che indicano pressioni sui prezzi e si parla di un possibile ritiro del supporto della banca centrale. Tuttavia, l’indicatore degli Stati Uniti ha chiuso il suo più grande rally mensile da novembre.

Che succede oggi nei mercati?

Mercati oggi: l’Asia in rosso, paura inflazione?
In Asia, l’indice di Hong Kong perde l’1,49% e il Kospi della Corea del Sud è in calo dello 0,82% stamane.

In questo inizio settimana che vede i principali mercati asiatici, cinese e giapponese, chiusi per vacanza, i riflettori degli investitori sono accesi ancora sull’inflazione.

Gli ultimi dati statunitensi mostrano che lo stimolo fiscale ha contribuito a guidare i più forti guadagni mensili dei redditi personali come non accadeva dal 1946.

Si alimentano, quindi, le speculazioni secondo le quali le banche centrali potrebbero iniziare a ritirare il sostegno riducendo gli acquisti di asset.

Nella sua ultima riunione annuale, il miliardario Warren Buffett ha messo in guardia dall’aumento delle pressioni sui prezzi e da una “frenesia degli acquisti” stimolata dai bassi tassi di interesse.

Il presidente della Fed di Dallas Robert Kaplan ha detto ci sono i segnali per prendere in considerazione un minor numero di acquisti di obbligazioni. Le sue osservazioni contrastano con quelle di Jerome Powell.

La settimana si preannuncia cruciale per l’economia USA e per il suo risvolto sulle previsioni globali.

L’indagine ISM sulla produzione, libri paga di aprile e i dati sulla disoccupazione sono attesi. Le previsioni stimano 978.000 posti di lavoro creati nel mese, con i consumatori che si prevede abbiamo speso più soldi in consumi.

Intanto, sul fronte pandemia, la crisi del virus in India sta peggiorando, con morti quotidiane che hanno raggiunto un altro record domenica. Il primo ministro Narendra Modi è stato criticato per la sua gestione della crisi del Covid-19 e il suo partito ha perso le elezioni in uno Stato chiave.

Fonte: www.money.it

Commenti