HomeItalian Enterprises

Creato un tessuto con 1200 micro-celle solari

I ricercatori della Nottingham Trent University hanno inventato un tessuto con più di mille celle solari in miniatura che possono ricaricare un orologio intelligente o un telefono cellulare, secondo un comunicato stampa dell’istituto pubblicato giovedì. Il progetto è guidato dal dottor Theodore Hughes-Riley, professore associato di tessuti elettronici presso la Nottingham School of Art & Design e ha portato allo sviluppo di un tessuto dotato di 1.200 celle fotovoltaiche.

Creato un tessuto con 1200 micro-celle solari

Primo robot allo specchio, consapevole del suo corpo in 3 ore
Ojos biónicos: una tecnología muy útil para personas con dificultades de visión
Encourage women in tecnology

Queste celle hanno la capacità di sfruttare 400 milliwatt (mWatt) di energia elettrica dal sole e possono essere facilmente incorporate in un capo di abbigliamento come una giacca o utilizzate come parte di un accessorio come uno zaino.

I tessuti sono progettati per sopportare le stesse forze degli indumenti di tutti i giorni e possono persino essere lavati in lavatrice a 40°C con altra biancheria senza subire danni.

Le minuscole celle solari misurano appena cinque millimetri di lunghezza e 1,5 millimetri di larghezza. Sono inoltre incorporate in una resina polimerica impermeabile e, cosa ancora più importante, non possono essere percepite da chi le indossa, il che significa che sono comode e pratiche da indossare. Le celle solari del nuovo materiale sono fatte di silicio, il che le rende traspiranti e chimicamente stabili. Inoltre, gli esperimenti hanno indicato che il materiale ha generato una potenza di 335,3 mWatt con luce solare 0,86 e fino a 394 mWatt con luce solare 1,0.

“Questo prototipo dà un’idea entusiasmante del potenziale futuro degli e-textiles”, ha dichiarato Hughes-Riley, dell’Advanced Textiles Research Group (ATRG) dell’università.
Questa tecnologia indossabile all’avanguardia è dotata di 1.200 minuscoli pannelli solari che possono ricaricare il cellulare
“Finora pochissime persone avrebbero pensato che i loro capi di abbigliamento o prodotti tessili potessero essere utilizzati per generare elettricità. E il materiale che abbiamo sviluppato, a tutti gli effetti, appare e si comporta come un normale tessuto, in quanto può essere stropicciato e lavato in lavatrice”.

“Ma sotto la superficie si nasconde una rete di oltre mille minuscole celle fotovoltaiche che possono sfruttare l’energia del sole per ricaricare i dispositivi personali”.

“I tessuti elettronici hanno davvero il potenziale per cambiare il rapporto delle persone con la tecnologia, come dimostra questo prototipo che ci permette di evitare di ricaricare molti dispositivi al muro”.

Con questi tessuti si può fornire un aiuto anche a chi compie sport estremi o si trova a operare in situazioni isolate difficilmente raggiungibili, pensiamo a medici che si trovano in situazioni estreme e che, con l’uso di questi speciali tessuti, potrebbero ricaricare facilmente, anche muovendosi, i propri mezzi di comunicazione. Ed un giorno avremo anche una “Moda energetica”, quasi un concetto futurista.

Fonte: Scenarieconomici.it

Commenti