HomeItalian Enterprises

Acea: autorizzato il più grande parco eolico della Sardegna

La capacità produttiva annua prevista è di circa 170 GWh, pari a più di 70 mila tonnellate di CO2 evitata all’anno. L’entrata in esercizio è prevista nel primo semestre del 2024

Acea: autorizzato il più grande parco eolico della Sardegna

Auto. A gennaio in Europa +6,8% di vendite
Smart center per il servizio idrico: Acea e il gruppo Suez pronte per la digitalizzazione
Acea: in Europa +5,8% di vendite auto a novembre

A Bolotana, nel cuore della Sardegna, sarà realizzato uno dei più grandi impianti fotovoltaici in Italia. Acea Solar – società controllata integralmente da Acea Produzione – ha ottenuto dalla Regione Sardegna la “Valutazione di Impatto Ambientale” e l’“Autorizzazione Unica”. Con una potenza installata di circa 85 megawattora, l’impianto entrerà in esercizio nel primo semestre del 2024.

“L’impianto di Bolotana – ha commentato Giuseppe Gola, amministratore delegato della multiutility romana – rappresenta un ulteriore rilevante passo in avanti nel nostro percorso di crescita nel fotovoltaico, in linea con il piano di sviluppo nel settore delle rinnovabili che integra gli obiettivi industriali del Gruppo con i target di sostenibilità. L’impianto, uno tra i più grandi in Italia, offrirà, infatti, un contributo significativo al processo di transizione energetica e di decarbonizzazione del Paese”.

Un mega impianto fotovoltaico da 140 ettari

Il sito, con un’estensione di circa 140 ettari, sarà connesso alla rete di alta tensione nella nuova stazione elettrica di Terna denominata “Ottana 2”, costruita all’interno della medesima area industriale. Il progetto include, inoltre, la realizzazione di un sistema di accumulo dell’energia di 10MWh che erogherà energia elettrica nelle fasi della giornata nelle quali verrà meno la generazione da fonte rinnovabile. Il sistema nel suo complesso contribuirà alla stabilità della rete e alla fornitura di energia elettrica per 170 GWh/anno, pari al fabbisogno annuale di circa 50mila nuclei familiari e corrispondente a più di 70 mila/tonnellate di CO2 evitata all’anno, rispetto ad una equivalente produzione da fonti fossili.

Acea Solar, da parte sua, si impegnerà a garantire la tutela dell’habitat e dell’ecosistema del territorio in tutte le fasi del progetto per salvaguardare la biodiversità della zona. All’interno del perimetro si interverrà, spiega in una nota il gruppo, con la semina di un prato perenne, mentre all’esterno dell’area interessata, per un’estensione pari al doppio dell’impianto, saranno mantenute o create le condizioni favorevoli alla presenza delle specie protette.

Fonte: Firstonline.it

Commenti