HomeEuropa e economia

Codacons. L’aumento delle tariffe costerebbe agli italiani 2 mld

Codacons. L’aumento delle tariffe costerebbe agli italiani 2 mld

L’Antitrust avvia un procedimento contro Ryanair
L’Antitrust tedesco contro Facebook: “Raccoglie abusivamente i dati”
Fs-Anas. Nasce ufficialmente il gruppo da 11 mld di fatturato

Secondo l’associazione dei consumatori, che ha elaborato il danno economico subito dai cittadini in caso di applicazione dei rincari tariffari previsti per aprile, l’aumento delle tariffe dell’8,6% deciso dalle compagnie telefoniche e sospeso ieri dall’Antitrust grazie al ricorso del Codacons, costerebbe agli utenti italiani 2 miliardi di euro all’anno. Il Codacons spiega  che si tratta di una maggiore spesa annuale in media pari a 83,3 euro a famiglia, introdotta dalle compagnie telefoniche per far fronte ai minori introiti finora garantiti dalle fatturazioni a 28 giorni.

Il presidente Carlo Rienzi afferma che “L’Antitrust, accogliendo la denuncia del Codacons che aveva ipotizzato in un formale esposto l’esistenza di un cartello anti-concorrenza tra operatori, ha sospeso ieri questo abnorme danno per le tasche dei consumatori, bloccando i rincari tariffari. Resta tuttavia in sospeso la questione dei rimborsi spettanti agli utenti per le fatturazioni fuorilegge a 28 giorni, indennizzi che, in base ai calcoli del Codacons, ammontano a complessivi 500 milioni di euro a partire dal 23 giugno 2017, data in cui l’Agcom dichiarò l’obbligatorietà della bolletta mensile. Questione sulla quale i consumatori attendono risposte precise”.

Commenti