HomeCommunication & Tecnologies

Essential Phone ufficiale: dal creatore di Android lo smartphone senza bordi, modulare e con scocca in titanio

Essential Phone ufficiale: dal creatore di Android lo smartphone senza bordi, modulare e con scocca in titanio

È terminata la presentazione di Essential Phone, lo smartphone prodotto dall'omonima azienda e particolare su tutti i fronti seppur essenziale nell'a

Il rapporto di Draghi sull’ intelligenza artificiale
Cyber- sicuri: patto Generali e Confindustria sulla sicurezza per le imprese italiane
Uber expands international headquarters in Amsterdam

È terminata la presentazione di Essential Phone, lo smartphone prodotto dall’omonima azienda e particolare su tutti i fronti seppur essenziale nell’aspetto e nelle personalizzazioni del sistema operativo Android. Tra tutte le feature, quella più evidente è lo schermo: un pannello da 5.71 pollici di diagonale e 2560 x 1312 pixel di risoluzione con un rapporto di 19:10 e le cornici ridottissime.

Sulla parte superiore le cornici sono quasi assenti nonostante la presenza della fotocamera anteriore che viene avvolta proprio dallo schermo. Una soluzione che sta dividendo gli utenti tra chi la trova pratica e funzionale e chi assolutamente antiestetica. Tutto questo incastonato in un corpo dalle linee molto semplici, leggermente arrotondate sugli angoli, che trovano spazio in una scocca realizzata in titanio e ceramica, pesante 185 grammi. Sì, dovrebbe essere resistente praticamente a tutto.

Anche l’acqua non dovrebbe essere un problema anche se non c’è alcuna certificazione. La scheda tecnica, da top di gamma moderno e quindi con Snapdragon 835 ma anche una doppia fotocamera sulla parte posteriore che combina PDAF, laser e contrasto per l’autofocus, ha un’altra particolarità. Si tratta dei click cordless connector, degli attacchi magnetici posizionati vicino la doppia fotocamera posteriore ed in grado di rendere lo smartphone modulare.

Sarà possibile collegare una serie di accessori come una videocamera in grado di acquisire immagini a 360 gradi. Un dispositivo che include due sensori da 12 MegaPixel per video in 4K a 30 fotogrammi al secondo. O ancora, di “collegare” Essential all’Essential Phone Dock, una base di ricarica per ricaricare la batteria senza utilizzare il cavo, in wireless. Ecco la scheda tecnica completa di Essential Phone PH-1 che avrà, per l’appunto, una versione essenziale di Android 7.X Nougat (no, non c’è il foro per il jack da 3.5mm):

– Dimensioni 141.5 x 71.1 x 7.8 millimetri per 185 grammi di peso;
– Display LTPS da 5.7 pollici di diagonale, 2560 x 1312 pixel di risoluzione e 500 nits;
– Processore Octa Core Qualcomm Snapdragon 835 da 2.45 Ghz con GPU Adreno 540;
– 4 GB di RAM LPPDR4 abbinati a 128 GB di memoria interna UFS 2.1;
– Doppia fotocamera posteriore da 13 MegaPixel: sensore RGB + sensore monocromatico con Hybrid Auto Focus;
– Fotocamera anteriore da 8 MegaPixel con apertura F/2.2;
– Lettore di impronte digitali e quattro microfoni;
– Modem con supporto alle reti 4G LTE, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac (2.4/5 GHz), Bluetooth 5.0, NFC e GPS;
– Batteria da 3040 mAh con tecnologia di ricarica rapida tramite porta MicroUSB Type-C;
– Sistema operativo Android Nougat con interfaccia personalizzata;

Essential sarà disponibile in quattro colorazioni: Black Moon, Stellar Grey, Pure White e Ocean Depths, al prezzo di 699 dollari. Una cifra non esagerata, almeno se paragonata all’hardware e alle sue particolarità, che non comprende gli accessori modulari e che riguarda il mercato statunitense. Essential sarà venduto, almeno inizialmente, negli USA. A margine dell’evento, la società di Rubin ha mostrato anche un assistente da salotto: Essential Home, un vero e proprio rivale di Amazon Echo e Google Home che che è interessante per il suo aspetto e il sistema operativo.

Home si presenta agli occhi degli utenti quasi come un soprammobile high tech, un accessorio con schermo tondo touchscreen attraverso il quale reparire informazioni, avviare la riproduzione di immagini, musica e video ma soprattutto interagire con gli altri dispositivi intelligenti di casa. Ambient OS, il nome del sistema operativo, è concepito per essere semplice e per comunicare con tutti i dispositivi high tech di casa in modo facile e sicuro, proteggendo gli utenti da possibili infezione informatiche di cui sempre più spesso si sente parlare.

 

 

 

 

it.ibtimes.com

Commenti