HomeCommunication & Tecnologies

Il primo treno della nuova Metro Driverless svelato a Taipei

Il primo treno della nuova Metro Driverless svelato a Taipei

Gli scienziati inventano il tessuto che trasforma i vestiti in display
L’anonimato in rete: libertà di espressione o di insulto?
La cyber- intelligence per scoprire quanto sei esposto

Taipei – Hitachi Rail Italy e Ansaldo STS hanno presentato quest’oggi a Taipei, presso il nuovo deposito di manutenzione, il primo treno della nuova metropolitana automatica (nella foto) destinata a DORTS (Department of Rapid Transit Systems), authority del trasporto locale della Municipalità di Taipei (New Taipey City). Hitachi Rail Italy ha consegnato le prime 4 carrozze nei tempi contrattuali. Queste fanno parte di una più ampia commessa (in joint venture con Ansaldo STS) per la consegna di 17 treni (68 casse in totale) il cui completamento è previsto entro l’autunno 2018. Il valore del contratto è pari a circa 110 milioni di euro per Hitachi Rail Italy e 220 milioni di euro per Ansaldo STS. Le casse, costruite nello stabilimento Hitachi Rail Italy di Reggio Calabria e svelate lo scorso 30 Agosto, erano partite via nave alla volta di Taiwan. Sono arrivate nelle scorse settimane per essere rifinite localmente negli ultimi dettagli prima della consegna a DORTS. Ogni treno, in configurazione a 4 casse di alluminio, è lungo 68 metri, largo 2,65 metri, trasporta 98 passeggeri seduti e 555 in piedi e può raggiungere una velocità di 80 km/h. “Il nostro scopo è quello di produrre veicoli sempre più performanti e globali – ha dichiarato Maurizio Manfellotto, CEO di Hitachi Rail Italy – come richiesto dai nostri clienti. Sono certo che seguendo questa strategia continueremo ad acquisire contratti in tutto il mondo”. Ansaldo STS è responsabile per la fornitura e l’integrazione di tutti i sistemi altamente tecnologici (Segnalamento, telecomunicazioni e SCADA, elettrificazioni, AFC, equipaggiamento deposito, etc.) che fanno della fornitura di un moderno sistema di trasporto con treni a guida automatica una realtà di oggi.

ilmetropolitano.it

Commenti