HomeLa Riflessione di Giancarlo Elia Valori

Intelligenza artificiale e ingegneria civile. Tutti i vantaggi

Intelligenza artificiale e ingegneria civile. Tutti i vantaggi

L’intelligenza artificiale, in quanto tecnologia emergente, è ampiamente utilizzata in vari campi. Essendo un importante campo dell’ingegneria di base

Economia circolare: la risposta strategica alla dipendenza da materie prime
Benetton: maxi progetto Sd- Wan per oltre 300 sedi, in campo Tim e Sparkle
Tumori cerebrali: dalle CAR-T, nuove speranze di cura per i gliomi inoperabili

L’intelligenza artificiale, in quanto tecnologia emergente, è ampiamente utilizzata in vari campi. Essendo un importante campo dell’ingegneria di base, anche la civile ha iniziato a esplorare l’applicazione dell’intelligenza artificiale in essa.

L’intelligenza artificiale presenta molti vantaggi nell’ingegneria civile. Innanzitutto, l’intelligenza artificiale può elaborare dati su larga scala, apprendere e analizzare dati ed estrarre informazioni utili per aiutare gli ingegneri civili a prendere decisioni scientifiche. In secondo luogo, l’intelligenza artificiale può simulare e ottimizzare problemi complessi di ingegneria civile, fornendo soluzioni più accurate ed efficienti. Inoltre, l’intelligenza artificiale può anche automatizzare il processo di progettazione e analisi dell’ingegneria civile, migliorare l’efficienza del lavoro e ridurre gli errori umani.

L’ottimizzazione della progettazione è un compito importante nell’ingegneria civile. L’intelligenza artificiale può trovare la migliore soluzione progettuale attraverso algoritmi di simulazione e ottimizzazione. Ad esempio, metodi come algoritmi genetici e reti neurali possono essere utilizzati per eseguire un’ottimizzazione multi-obiettivo basata su diversi requisiti di progettazione per ottenere una soluzione progettuale che non solo soddisfi i requisiti di sicurezza strutturale ma presenti anche vantaggi economici.
L’analisi strutturale è un anello importante nell’ingegneria civile e la tecnologia dell’intelligenza artificiale può migliorare l’accuratezza e l’efficienza dell’analisi. Ad esempio, gli algoritmi di deep learning sono in grado di essere utilizzati per prevedere e identificare i parametri strutturali e, una volta identificati potenziali problemi e difetti, è possibile adottare misure corrispondenti per ripararli e rafforzarli.

La valutazione del rischio è un compito fondamentale nell’ingegneria civile e può aiutare a prevedere e prevenire potenziali rischi e disastri. L’intelligenza artificiale può fornire risultati accurati di valutazione del rischio analizzando grandi quantità di dati storici e dati di monitoraggio in tempo reale. Allo stesso tempo, sulla base dei risultati della valutazione, è possibile formulare la gestione del rischio e i piani di emergenza corrispondenti per contribuire a ridurre i rischi e garantire la sicurezza del progetto. In effetti il settore delle costruzioni si trova ad affrontare sfide che richiedono rapidi miglioramenti nella velocità di consegna dei progetti, nei costi di esternalizzazione e pure nella riduzione delle emissioni di carbonio.

Fortunatamente, con i progressi tecnologici in rapido sviluppo, l’alba della prossima rivoluzione industriale è già qui con noi, in quanto vi saranno macchine dotate di idee piuttosto che di semplice esecuzione meccanica.

Proprio come le macchine hanno ampliato vasti movimenti sul pianeta a partire dalla metà del sec. XIX secolo, le macchine pensanti renderanno più semplici molti compiti intellettuali nel sec. XXI.

Siamo da tempo abituati ai computer e alla loro capacità di gestire i compiti per nostro conto. Nell’ultimo mezzo secolo, la velocità della comunicazione è aumentata notevolmente e la posta elettronica ha sostituito fax e telex, che già allora sembravano avanzatissimi e insuperabili. Però il potere dei computer di trasformare il tradizionale settore dell’edilizia civile ha appena cominciato ad emergere.

La tecnologia BIM è stata ampiamente utilizzata e implementata con successo in molti progetti e consente di condividere e sviluppare in modo collaborativo modelli di informazioni elettroniche di nuove soluzioni, risparmiando tempo e migliorando la consegna. BIM è l’acronimo di Building Information Modeling e indica il sistema informativo digitale della costruzione composto dal modello 3D integrato con i dati fisici, prestazionali e funzionali dell’edificio.

Quando tutta la potenza dell’intelligenza artificiale comincia a essere sfruttata in modo efficace, il valore creato dall’attuale tecnologia BIM può essere notevolmente aumentato. Sfruttando la vasta biblioteca BIM costituita sui progetti, e integrata da decine di migliaia di dati facilmente accessibili provenienti da fornitori di dati come Apple e Google e innumerevoli altri, l’intelligenza artificiale sarà un’ondata abbastanza grande da rivoluzionare il settore edile.

Una volta che s’inizieranno ad individuare modelli e paradigmi di lavoro e ad imparare da queste esperienze e processi, i computer si renderanno più utili e il settore edile risulterà molto più efficiente.

L’elaborazione dei dati basata sui big data può svelare enormi intuizioni che noi esseri umani possiamo sospettare ma non ancora siamo in grado di rivelare e/o dimostrare, e le macchine aiuteranno notevolmente il nostro processo decisionale nelle attività di ingegneria civile.

Le varie nuove rivoluzioni tecnologiche che si verificano nel settore della vendita al dettaglio e dei servizi finanziari, ecc., si estenderanno gradualmente a quello edile. L’applicazione dell’intelligenza artificiale nell’ingegneria civile presenta vantaggi eccellenti: un gran numero di attività di pianificazione e progettazione di routine sono diventate così semplici e l’efficienza è stata migliorata al punto da poter essere collegata direttamente al processo di costruzione. Anche il lato negativo sarà più insidioso e richiederà alle istituzioni professionali di pensare a come queste tecnologie influenzeranno il futuro.

L’intelligenza artificiale renderà superflui molti compiti professionali più semplici, sostituendo potenzialmente attività lavorative per le quali neo-ingegneri e altri professionisti avrebbero bisogno di apprendere molti dettagli onde padroneggiarli. Gli ingegneri esperti potrebbero avere meno di cui preoccuparsi, almeno inizialmente, ma se il lavoro dei giovani ingegneri di oggi sarà informatizzato, a quel punto si dovrà decidere come formare i futuri professionisti del settore. Poi, man mano che i sistemi esperti sostituiranno le tradizionali fasi di miglioramento dei processi, si deve anche riconsiderare l’etica della professione mentre si programmano nuovi software per svolgere gran parte di quello che oggi viene chiamato processo decisionale di ingegneria umana.

BIM, droni e veicoli autonomi sono tecnologie e si possono prevedere molte opportunità per il loro sviluppo e applicazione nel settore edile di domani. L’intelligenza artificiale è la tecnologia del futuro che sconvolgerà ogni aspetto di questo campo, principalmente per gli enormi vantaggi che apporterà.

Essa può svolgere un ruolo importante anche nella gestione della costruzione e della manutenzione dei progetti. Ad esempio, gli algoritmi di apprendimento automatico possono essere utilizzati per ottimizzare e controllare il processo di costruzione e migliorare l’efficienza e la qualità dell’edificazione. In termini di gestione della manutenzione, sensori intelligenti e sistemi di monitoraggio possono essere utilizzati per controllare e mettere in guardia i progetti di ingegneria civile in tempo reale, rilevare e risolvere i problemi in modo tempestivo e prolungare la durata del progetto.

Analizzando l’applicazione dell’intelligenza artificiale nell’ingegneria civile, possiamo vedere che l’IA ha ampie prospettive di applicazione. L’intelligenza artificiale, come abbiamo visto, può aiutare gli ingegneri civili a elaborare dati su larga scala, ottimizzare i piani di progettazione, migliorare l’accuratezza dell’analisi strutturale e della valutazione dei rischi, ottimizzare i processi di costruzione e la gestione della manutenzione, migliorando così la qualità e l’efficienza dell’ingegneria civile. Sebbene l’applicazione dell’intelligenza artificiale nell’ingegneria civile debba ancora affrontare alcune sfide, come la qualità dei dati e l’interpretabilità degli algoritmi, si ritiene che con il continuo progresso della tecnologia e la ricerca approfondita, questi problemi verranno gradualmente risolti.

In futuro, l’intelligenza artificiale diventerà uno strumento importante nel campo dell’ingegneria civile, fornendo un forte supporto allo sviluppo e al progresso di questo settore.

a cura di Giancarlo Elia Valori

Commenti