HomePortualità e Marittimo

Doria, Duilio e Cavour. Cosa prevede la nuova commessa della Difesa a Fincantieri

Doria, Duilio e Cavour. Cosa prevede la nuova commessa della Difesa a Fincantieri

Fincantieri: consegnata “MSC Seashore”, la più grande nave cruise costruita in Italia
Fincantieri, il caro materiali pesa sulla commessa Usa. Folgiero alla pulizia dei bilanci
Ecco come Fincantieri vira sul militare
Il gruppo della cantieristica di Trieste si è aggiudicato “dalla Direzione degli Armamenti navali del Ministero della Difesa due diversi per appalti per attività relative ad alcune unità della flotta”, scrive ShippingItaly. “L’azienda in Liguria ha il suo ramo dedicato alla cantieristica militare e ha acquisito definitivamente l’incarico di rinnovare e modernizzare le navi maggiori in dotazione alla Marina”, sottolinea il Secolo XIX.

“A conclusione di due distinte procedure negoziate” specifica ShippingItaly, Fincantieri ha ottenuto una commessa per “prestazioni necessarie per il sostegno logistico del Sistema di Piattaforma” della portaerei Cavour, del valore di 7,5 milioni di euro. Inoltre ha siglato anche un contratto da 6 milioni per la “fornitura di un sostegno logistico del Sistema di Piattaforma” delle navi Doria e Duilio.

Dunque il nuovo anno è iniziato nel segno del business militare per il gruppo guidato da Giuseppe Bono.

Proprio la scorsa settimana Fincantieri ha iniziato a lavorare sul primo sottomarino di nuova generazione per la Marina militare italiana. Presso lo stabilimento di Muggiano (La Spezia) è partita l’11 gennaio l’attività produttiva relativa al programma di acquisizione U212 NFS (Near Future Submarine).

Tutti i dettagli.

L’APPALTO PER LA PORTAEREI CAVOUR A FINCANTIERI

Per quanto riguardo l’appalto di nave Cavour, l’ammiraglia della Marina Militare, “il contratto prevede un adeguamento delle infrastrutture per renderla pienamente idonea, concludendo un programma già avviato, al nuovo caccia F-35”, sottolinea Il Secolo XIX.

Dall’avviso esplorativo pubblicato lo scorso luglio”, spiega Shipping Italy, si evince che il contratto coprirà gli anni 2021-2023. Le attività richieste sono “il mantenimento del sistema di supporto, l’incremento dell’efficienza degli apparati del Sistema di Piattaforma, l’accrescimento del know-how del personale, l’ammodernamento continuo degli impianti, il supporto di ingegneria logistica da parte della design authority””.

LE ATTIVITÀ PREVISTE
Inoltre, “le attività saranno quelle di gestione del servizio; manutenzione ed ingegneria di campo (controllo del sistema o sottosistema; attività lavorative preventive; attività lavorative correttive; implementazione di Proposte di Modifica Tecnica; attività di on the job training; attività lavorative ed organizzative complementari); ingegneria di supporto (gestione configurazione esercizio; gestione obsolescenze; gestione rientri dal campo; elaborazione proposte di modifica tecnica) e gestione materiali (acquisizione e rinnovamento parti di rispetto e mezzi di supporto speciali)”.

I LAVORI PER LE NAVI DORIA E DUILIO

Infine, il contratto relativo alle due navi Doria e Duilio riguarda lavori di prolungamento dell’operatività. Fincantieri ha consegnato l’”Andrea Doria” e il “Caio Duilio”, rispettivamente nel 2007 e nel 2009. Queste due cacciatorpediniere per la Marina italiana sono il frutto del programma italo-francese Orizzonte. Il gruppo aveva avviato la realizzazione nel settembre del 2003, dopo il contratto siglato nell’ottobre 2000.

Fonte: Doria, Duilio e Cavour. Cosa prevede la nuova commessa della Difesa a Fincantieri – Startmag

 

Commenti