HomeCommunication & Tecnologies

Leonardo, Thales Alenia Space costruirà due nuovi satelliti Intelsat per il 5G

I satelliti di Thales Alenia Space (jv tra la francese Thales e l’italiana Leonardo) sono basati sulla soluzione satellitare Space Inspire per servire la prima rete globale unificata 5G

Leonardo, Thales Alenia Space costruirà due nuovi satelliti Intelsat per il 5G

Thales Alenia Space inaugura il 2022 con un successo: costruirà due nuovi satelliti Intelsat 41e Intelsat 44, definiti da software Space Inspire. L

Supercomputer Leonardo: ecco come funziona e a che cosa servirà
Leonardo, ecco le novità su Cyber security e Spazio
Leonardo sperimenta una nuova tecnologia per la protezione dei veicoli terrestri

Thales Alenia Space inaugura il 2022 con un successo: costruirà due nuovi satelliti Intelsat 41e Intelsat 44, definiti da software Space Inspire.

La società, joint venture tra la francese Thales (67%) e l’italiana Leonardo (33%), ha comunicato ieri la firma del contratto con Intelsat, operatore statunitense leader mondiale in termini di flotta di satelliti geostazionari.

“È la prima volta in assoluto che Intelsat affida la gestione del progetto di un satellite a Thales Alenia Space” sottolinea La Tribune. L’ordine ha un valore compreso tra 200 e 300 milioni di euro.

“Questo nuovo successo indica che la nostra linea di prodotti Space Inspire, sviluppata con il supporto delle agenzie spaziali europea e francese, si adatta perfettamente alle esigenze in evoluzione del mercato delle telecomunicazioni, in termini di agilità e flessibilità” ha commentato Hervé Derrey, Ceo di Thale Alenia Space.

Sono ora quattro i satelliti ‘software defined’ destinati a Intelsat in fase di produzione. Gli altri due saranno realizzati da Airbus.

COME SARANNO I DUE SATELLITI INTELSAT 41 E INTELSAT 44

Come spiega la nota di Thales Alenia Space, i due satelliti Is-41 e Is-44 si baseranno sull’innovativa linea di prodotti Space Inspire (Instant SPace In-orbit REconfiguration). Questa consente una perfetta riconfigurazione delle missioni di telecomunicazione e dei servizi, adeguamento istantaneo in orbita alla domanda di connettività a banda larga, eccezionale qualità di trasmissione video, massimizzando l’uso efficace delle risorse satellitari.

QUANDO ENTRERANNO IN FUNZIONE

I due satelliti di nuova generazione dovrebbero entrare in funzione nel 2025.

AFFIANCHERANNO GLI ALTRI DUE DI AIRBUS

Intelsat 41 e Intelsat 44 si affiancheranno alle due soluzioni dello stesso tipo realizzate da Airbus, Intelsat 42 (IS-42) e Intelsat 43 (IS-43), annunciate l’8 gennaio 2021.

PROGRESSI VERSO LA PRIMA RETE GLOBALE 5G DEFINITA DA SOFTWARE

Per Stephen Spengler, Ceo di Intelsat, “con l’aggiunta di Is-41 e Is44, in collaborazione con Thales Alenia Space, Intelsat coprirà la terra con satelliti cosiddetti ‘software-defined’ compiendo progressi significativi verso la costruzione della prima rete globale 5G definita da software, progettata per unificare l’ecosistema delle telecomunicazioni globali”.

Il contratto abilita l’evoluzione della rete satellitare globale di Intelsat, aggiungendo connettività ad alta velocità allocata dinamicamente in Africa, Europa, Medio Oriente e Asia per i servizi di mobilità commerciali e governativi e per la connessione cellulare.

IL RUOLO DI THALES ALENIA SPACE

Infine, Thales Alenia Space ha sottolineato che nel contesto del mercato versatile e dinamico delle tlc “ambisce a essere il partner preferito dagli operatori di telecomunicazioni per le soluzioni satellitari ‘software-defined’ basandosi sul suo innovativo prodotto Space Inspire, su oltre 20 anni di esperienza nell’elaborazione digitale e sulla sua indiscussa competenza nelle costellazioni satellitari”.

Fonte: Startmag

Commenti