HomeCommunication & Tecnologies

Chrome: supera Safari e diventa il browser più veloce

Chrome: supera Safari e diventa il browser più veloce

Apple frenata dalla mancanza di chip ma febbre Green Bond nella Ue
Siri diventa gender neutral
Meta, Microsoft, Nvidia e non solo si alleano per il metaverso

I browser Web sono notoriamente complicati e impegnativi. Gli sviluppatori prendono molto sul serio le prestazioni, il che ha portato a una delle rivalità più competitive nel mondo della tecnologia. Grazie a una serie di ottimizzazioni recenti per Chrome, il browser di Google ha stabilito un nuovo record e ha rivendicato la corona di Safari come browser più veloce su macOS. Questa non è solo una vittoria sui computer Apple, i miglioramenti sono evidenti su qualsiasi dispositivo.

Il benchmark di Apple è stato lanciato nel 2014 per misurare le prestazioni in base all’interazione simulata dell’utente nel mondo reale e da allora è diventato uno standard per misurare le prestazioni sia dei browser che dell’hardware. Ora nella versione 2.0 (rilasciata nel 2018), il punteggio più alto riportato è stato 277, detenuto da Safari su un MacBook Pro con M1 Max. Il fondatore del browser Orion, afferma di aver raggiunto 289 con l’M1 Pro. Tuttavia, a partire dal rilascio dell’ultima versione di Google Chrome, è stato raggiunto l’ambito 300.

Google attribuisce il nuovo punteggio più alto a un breve elenco di modifiche. In particolare, ThinLTO ottiene molti vantaggi dalle ottimizzazioni recenti, garantendo a Chrome un aumento della velocità di circa il 7% rispetto a Safari. Tale vantaggio aumenta fino al 15% in termini di prestazioni grafiche con l’implementazione di un decodificatore pass-through e della rasterizzazione fuori processo (OOP).

Google Chrome batte Safari, è il browser più veloce su qualsiasi dispositivo

I miglioramenti hanno anche un effetto significativo sul rafforzamento delle prestazioni complessive di Chrome. Google attribuisce al nuovo compilatore V8 Sparkplug in M91, introdotto all’inizio del 2021, il merito di aver accelerato le operazioni JavaScript del 23%. I Mac M1 hanno anche ottenuto un vantaggio particolarmente influente dall’implementazione di queste modifiche.

Il risultato sul benchmark Speedometer 2.0 può tecnicamente fare affidamento sull’hardware di Apple per raggiungere un nuovo punteggio che sia più elevato. Tuttavia, i numerosi miglioramenti alla base di Chrome possono essere percepiti su tutti i sistemi operativi e le piattaforme hardware. Dunque, pur migliorando alcune componenti, Apple non riuscirebbe a scalare nuovamente la classifica per il momento.

Oltre ai miglioramenti già menzionati, Chrome su Android carica le pagine il 15% più velocemente grazie alla ridefinizione delle priorità di navigazione dell’interfaccia utente. Inoltre, si avvia il 13% più velocemente con l’aggiunta delle nuove schede. Allo stesso modo, Chrome su Windows ha recentemente riscontrato un aumento della velocità di avvio cambiando il modo in cui tratta le finestre ostruite da altre finestre. Anche se potrebbe non essere sempre possibile riconoscere che Chrome si avvia più velocemente o funziona in modo più efficiente, le differenze sono molto nette ed evidenti nei test.

Fonte: Tecnoandroid.it

Commenti