Mercati internazionali
Amazon da record: raggiunti 1.000 miliardi di capitalizzazione

Amazon raggiunge Apple ed entra nel super esclusivo club delle società che valgono 1.000 miliardi di dollari. Nonostante la seduta debole per i listini americani, il colosso di Jeff Bezos vola a Wall Street fino a raggiungere e superare la fatidica quota dei 2.050,27 dollari per azione e i 1.000 miliardi di capitalizzazione di mercato.    Per Amazon si tratta di un traguardo storico, che culmina la corsa in borsa degli ultimi 12 mesi che ha visto i titoli della… (Continua a leggere)

Sterling jumps on EU official's Brexit views; dollar near 4-week low

TOKYO (Reuters) – The British pound held firm in early Asian trade on Thursday, after making its biggest gains in seven months the previous day, following comments from the European Union’s chief negotiator offering Britain close ties after Brexit. The pound surged as fears that Britain could go through a hard Brexit eased after Michel Barnier signalled an accommodative stance towards London in ongoing talks. Barnier said that the bloc was prepared to offer Britain a partnership, though no “single… (Continua a leggere)

Trump in soccorso dell’Italia, Usa pronti ad acquistare Btp dopo fine QE?

Trump pronto a tendere la mano all’Italia. Mentre il ministro Tria si prepara per la missione in Cina nell’intento di allargare la platea di finanziatori del debito pubblico italiano, spunta l’ipotesi di un sostegno concreto da parte degli Stati Uniti all’Italia per il finanziamento del debito pubblico nel corso del 2019 quando il Tesoro dovrà collocare sul mercato titoli di Stato per circa 400 miliardi di euro, di cui 260 miliardi a media-lunga scadenza. L’Italia vuole calmierare le tensioni sui Btp cercando… (Continua a leggere)

What's Next in the Trade War? Key U.S.-China Events to Watch For

China and the U.S. resume trade talks this week, ending the hiatus after an earlier deal collapsed in May. Fresh rounds of tariffs on each other’s goods are set to take effect from Aug. 23, coinciding with the negotiations. And as President Donald Trump has threatened even more levies, the trade standoff has the potential to drag to the end of the year and beyond. That casts a number of already scheduled events into a new light, such as a… (Continua a leggere)

iPhone on track for record numbers

Huawei just overtook Apple in the global smartphone market for the first time. Even though iPhone sales came in just short of analyst expectations in the quarter ending June 30 and Huawei just overtook Apple in the global smartphone market for the first time, Apple’s flagship product is on track to have its biggest year ever. Through the first three quarters of Apple’s fiscal 2018 (which ends September 29), the company’s iPhone revenue amounted to a whopping $129.5 billion, beating… (Continua a leggere)

Wall Street a 3 facce: allarme Alcoa, Google stabile, vola Buffett

Profit warning di Alcoa che comincia a patire la guerra dei dazi – La maxi-multa europea non scuote Google – Corre la Berkshire di Buffett per l’effetto buy-back – Volano dollaro e T-Bond – A Piazza Affari soffrono le banche. Si fanno sentire le prime conseguenze dello scontro sui dazi. Il gigante dell’alluminio Alcoa ha lanciato ieri sera a Borsa chiusa un allarme sugli utili: a causa dei dazi sull’alluminio e dell’aumento dei costi energetici, gli obiettivi del 2018 non… (Continua a leggere)

Lagarde: ''I governi devono evitare il protezionismo"

Il direttore generale del Fmi Christine Lagarde afferma che ”I governi devono evitare il protezionismo in tutte le sue forme. La storia ci insegna che le restrizioni all’import fanno male a tutti, soprattutto ai consumatori più poveri”, sottolineando che ”il sistema di scambi commerciali internazionali ha trasformato il mondo. Ma questo sistema di regole e responsabilità condivisa corre ora il pericolo di essere distrutto. Questo sarebbe imperdonabile, un fallimento collettivo”. Lagarde lancia inoltre l’allarme debito: quello pubblico e privato ha… (Continua a leggere)

Trump convinto che sarà trovato un accordo con la Cina

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è detto convinto che con la Cina “sarà trovato un accordo” per evitare un conflitto sul commercio. In un tweet Trump ha scritto “La Cina ritirerà le sue Barriere doganali perchè è quello che deve essere fatto. Le tasse diventeranno reciproche e sarà trovato un accordo sulla proprietà intellettuale”, promettendo “un superbo futuro per i due Paesi!”.

Trump minaccia altri 100 mld di dazi alla Cina

Il presidente americano Donald Trump ha minacciato di nuovo la Cina affermando che sta prendendo in considerazione l’ipotesi di imporre dazi per altri 100 miliardi di dollari sulle importazioni da questo Paese. Trump martedì aveva già ipotizzato dazi per 50 miliardi su 1.300 prodotti cinesi. La mossa triplicherebbe la quantità di merci cinesi che saranno colpite da tariffe del 25 per cento quando entreranno negli Stati Uniti. Proprio la Cina mercoledì aveva risposto ai primi dazi di Trump minacciando 50… (Continua a leggere)

La Cina ricorre al Wto contro i dazi annunciati da Trump

La Cina ha fatto ricorso presso l’Organizzazione mondiale del commercio, il Wto, contro i dazi appena annunciati dagli Stati Uniti. Fin dalle prime proteste contro queste misure Pechino aveva affermato che violavano le regole dell’Organizzazione. Il ricorso depositato dalla delegazione cinese all’ufficio dispute del Wto recita che Pechino contesta “le misure tariffarie che gli Stati Uniti intendono imporre su alcuni prodotti cinesi in diversi settori come quelli dei macchinari”.