Habit & Renewable Energies
Authority: da aprile in calo le tariffe di luce e gas

L’Autorità per l’energia afferma che dal primo aprile si assisterà ad una forte diminuzione per le tariffe di gas e luce: per la famiglia-tipo la bolletta dell’elettricità segnerà una diminuzione dell’8% mentre per il gas il calo sarà del 5,7%. Le riduzioni sono “determinate dal calo delle quotazioni sui mercati all’ingrosso, dopo gli andamenti congiunturali dello scorso trimestre, influenzate anche dalla prevista stagionalità dei consumi di elettricità e gas”. L’authority spiega che il calo dell’elettricità “è sostanzialmente legato all’andamento dei… (Continua a leggere)

Codacons. Scende il prezzo dell'energia ma salgono le tasse

Il Codacons, commentando le variazioni delle tariffe annunciate oggi dall’Autorità per l’energia per il secondo trimestre del 2018, afferma che ad una riduzione delle tariffe di luce e gas fa da contraltare un pesante rincaro della tassazione. Il Presidente Carlo Rienzi denuncia che “Mentre da un lato scende il prezzo dell’energia, dall’altro aumenta la pressione fiscale sulle bollette degli italiani. Per l’elettricità, infatti, a partire dall’1 aprile 2018 la tassazione raggiunge il 35,78% di ogni singola bolletta, con gli oneri… (Continua a leggere)

Sensolweighs – Pronto il primo prototipo per la vendita

SENSOLWEIGHS – La Bilancia Industriale Italiana Green 2.0 Ancora una Certificazione di Eccellenza dall’UE per la bilancia Industriale Sensolweighs – la prima bilancia per Mezzi Industriali e TEU (Containers) che permette un utilizzo ad Impatto Ambientale ZERO, in quanto non necessita di scavi e lavori di preparazione. Il primo prototipo, a cui seguirà la produzione in serie, è stato presentato per il collaudo a fine Febbraio 2018, e sono in corso le successive certificazioni. Qui di seguito un’anteprima del prototipo,… (Continua a leggere)

L'Eni quadruplica l'utile operativo e il netto sale a 344 mln

L’Eni ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 344 milioni, quello rettificato è pari a 229 milioni. Quasi quadruplicato l’utile operativo rettificato che sale a 947 milioni. La produzione giornaliera è stata pari a 1,8 milioni di barili, in crescita del 5,4%. Numeri in crescita dunque per la società sia su base trimestrale e sia nei primi 9 mesi del 2017. Nei primi nove mesi dell’anno, infatti, la compagnia energetica tricolore presenta una “bottom line” di 1,33… (Continua a leggere)

IEA: è iniziata la nuova Era del fotovoltaico

Le fonti rinnovabili stanno seppellendo il carbone Quando nel 2016 la Cina ha battuto qualsiasi record mai raggiunto nel campo fotovoltaico, che qualcosa stesse cambiando nel mercato mondiale delle rinnovabili lo si avvertiva chiaramente. La conferma arriva oggi da una delle organizzazioni più accreditate a livello mondiale quando si parla di energia: l’International Energy Agency- IEA. L’agenzia ha pubblicato oggi il suo nuovo rapporto Renewables 2017, dettagliato documento da’analisi sulle green energy a livello globale. La relazione celebra la buona e costante… (Continua a leggere)

Inquinamento aria: addio smog con la pittura innovativa Airlite

Airlite si conferma tra le tecnologie più innovative oggi a disposizione per migliorare la qualità dell’aria e ridurre l’inquinamento trasformando qualsiasi superficie in un purificatore d’aria, senza bisogno di elettricità, filtri, motori e senza produrre rifiuti. A Xi’an, in Cina, in occasione della finale del China-Italy Innovation and Entrepreneurship Competition (CIIEC), Airlite è risultata vincitrice del primo premio di 100.000 ¥, messo a disposizione dal Politecnico di Milano e  all’International Technology Transfer Network (ITTN). Il concorso è stato sponsorizzato dal Ministero della Scienza e della… (Continua a leggere)

Toscana: non solo geotermia, 100% rinnovabili nel 2050

La Regione Toscana si è distinta in tutta Europa per il settore geotermico che soddisfa il 30%del fabbisogno elettrico. Lobiettivo è creare un distretto dell’energia, implementare la geotermia e far crescere anche le altre fonti rinnovabili per arrivare al 2050 solo con energie pulite. La Regione Toscana è ormai al primo posto in Italia nel settore della geotermiacon 34 impianti geotermici tra le province di Pisa, Siena e Grosseto. L’obiettivo toscano è quello di andare oltre e primeggiare anche nelle altre fonti… (Continua a leggere)

Membrane ultrapermeabili contro i gas serra

Un team di ricercatori dell’Istituto per la tecnologia delle membrane del Cnr di Cosenza, in collaborazione con le Università di Edimburgo, della Pennsylvania e della Florida, ha composto delle membrane con materiali polimerici altamente porosi, capaci di filtrare la CO2. Lo studio è pubblicato sulla rivista Nature Materials. Sviluppare nuove membrane per separare la CO2 presente a livello atmosferico è una delle soluzioni più promettenti per risolvere il problema dei gas serra. Ci sono riusciti alcuni ricercatori dell’Istituto per la tecnologia… (Continua a leggere)

Cina, fusione Guodian-Shenhua Coal, sarà prima al mondo per capacità elettrica

Il quinto produttore cinese di energia elettrica China Guodian Group si fonderà con il gigante del carbone Shenhua Group per dare vita alla più grande utility energetica del mondo. L’operazione, ultima di una serie nell’indebitato settore pubblico cinese, è stata annunciata da una commissione governativa (SASAC) con una nota di una sola riga che non fornisce altri dettagli. Le due società erano in trattative per un’integrazione da diversi mesi. Il gruppo post fusione avrà una capacità installata superiore a 225… (Continua a leggere)

Investire nel gas naturale non aiuta la transizione energetica

L’accordo di Parigi prevede un phase out delle fonti fossili intorno alla metà del secolo. Per questo il gas naturale deve uscire di scena insieme al carbone. Il gas naturale non è una fonte energetica in grado di garantire futuro all’umanità, nemmeno come combustibile di transizione. Gli investimenti nel settore andrebbero fortemente ridimensionati per restare in linea con gli impegni presi alla COP 21 di Parigi. I casi dunque sono soltanto due: o si violano le disposizioni dell’Accordo sul clima, oppure tagliano gli investimenti nel settore del… (Continua a leggere)