European Banking News
La Bce conferma i tassi ma nessun aumento del Qe

Nella sua comunicazione formale sulle decisioni di politica monetaria la Banca centrale europea ha rimosso l’opzione di procedere ad aumenti dell’ammontare del programma di acquisti di titoli, il quantitative easing, attualmente previsto durare al ritmo di 30 miliardi di euro al mese fino al settembre del 2018. Precedentemente su questo aspetto, il comunicato diffuso al termine del Consiglio direttivo aggiungeva invece che il direttorio stesso era “pronto a incrementare il programma di acquisto di attività in termini di entità e/o… (Continua a leggere)

Draghi Confronts Limit of His Powers as Latvian Standoff Endures

By Alessandro Speciale and Aaron Eglitis Source: Bloomberg.com Latvian Governor Ilmars Rimsevics returned to work on Monday Crisis may prompt questions at Thursday ECB press conference For all his influence on the wider European economy, Mario Draghi is finding out that he has little sway in fixing a much more local problem. Almost two weeks after a member of his Governing Council was briefly detained for bribery and extortion, the European Central Bank president still has few options available to address a… (Continua a leggere)

European Banks Are Falling Out of Favor With Equity Strategists

By Aleksandra Gjorgievska Source: Bloomberg.com   If you ask stock strategists, European banks are no longer a unanimous buy. Deutsche Bank AG on Friday lowered its recommendation on lenders to underweight, citing weaker economic momentum and falling German bond yields. The downgrade comes two weeks after a strategist at HSBC Holdings Plc said the bank has been cuttingits position on European financials, predicting U.S. 10-year Treasury yields will retreat. Betting on lenders was a popular trade going into 2018 on speculation rising… (Continua a leggere)

Weidmann: "Plausibile stretta della Bce nel 2019"

Il presidente della Bundesbank Jens Weidmann afferma che è plausibile ipotizzare un rialzo dei tassi della Bce il prossimo anno: “Il mercato ha certe aspettative su un possibile cambiamento del tasso di interesse nel 2019, basato non solo sull’insieme dei dati ma anche sulla nostra comunicazione, e queste aspettative sono non del tutto irrealistiche e a prima vista sembrano essere plausibili”. E proprio in previsione di una stretta della Bce, la Bundesbank ha aumentato gli accantonamenti di 1,1 miliardi di… (Continua a leggere)

Draghi Gets ECB Back on Message

By Jana Randow, Piotr Skolimowski, and Alessandro Speciale With assistance by Carolynn Look Source:Bloomberg.com Summary of policy meeting avoided causing market volatility ECB president is said to contain debate to project consensus   The European Central Bank got its communication largely back under control on the third anniversary of the publication of its policy accounts. Aside from a brief spike, the euro stayed relatively calm after the summary of January’s Governing Council meeting was released on Thursday. That’s in contrast to the report… (Continua a leggere)

Fabi. Congresso a Roma 5-9 marzo

Per il XXI Congresso Nazionale del sindacato bancario Fabi che si svolgerà a Roma, dal 5 al 9 marzo, presso l’Ergife Palace hotel sono attesi oltre 1500 dirigenti sindacali e diversi banchieri fra cui l’ad di Intesa Sanpaolo Carlo Messina e quello di Unicredit Jean Pierre Mustier ma anche il presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani e quello della Commissione Ecofin Ue Roberto Gualtieri. Il sindacato guidato da Lando Maria Sileoni informa che i lavori prevedono una due giorni fitta… (Continua a leggere)

Bce. Mersch: "Le banconote in euro non hanno alternative"

L’esponente del comitato esecutivo della Bce Yves Mersch, durante un convegno della Bundesbank a Francoforte, ha avvertito che le banconote hanno e manterranno un ruolo centrale come strumento di pagamento nell’area euro “Per molto tempo a venire”, “Gli strumenti di pagamento alternativi non possono sostituire i contanti: possono solo aggiungersi”. Secondo il banchiere centrale “non esiste una alternativa praticabile ai contanti in euro”. Magari si potrà riflettere sul tipo di supporto su cui stampare banconote: se carta, tessuto o polimeri… (Continua a leggere)

UniCredit. Nel 2017 un utile netto di 5,5 mld

Il gruppo UniCredit ha chiuso l’esercizio 2017 con un utile netto contabile di 5,5 miliardi di euro, a fronte della perdita netta contabile di 11,8 miliardi del 2016. L’utile netto rettificato è stato di 3,7 miliardi di euro, esclusi gli effetti delle cessioni di Bank Pekao e Pioneer e l’impatto negativo di un costo non ricorrente registrato nel terzo trimestre. Il cda proporrà alla prossima assemblea la distribuzione di un dividendo cash di 0,32 per azione, pari a 700 milioni… (Continua a leggere)

Deutsche Bank cede il 6% a Francoforte

Il titolo di Deutsche Bank cede a Francoforte, arrivando a perdere il 6% in scia alla pubblicazione di trimestrale e conti annuali in rosso. Secondo l’a.d John Cryan i dati mostrano che la banca “è sulla strada giusta per produrre crescita e maggiori rendimenti”, ma il titolo sconta anche l’assenza di indicazioni chiare sul dividendo dell’anno appena concluso. Il mercato non ha apprezzato la decisione di Deutsche Bank di rinviare l’annuncio almeno a marzo. La banca tedesca ha sospeso i… (Continua a leggere)

L'Eba lancia lo stress test su 48 banche europee

L’autorità bancaria europea (Eba) ha lanciato oggi lo stress test per il 2018  i cui risultati saranno diffusi il 2 novembre, che prevede uno scenario avverso con Pil europeo in discesa dell’8,3% entro il 2020 anche per gli effetti negativi dalla Brexit nel 2019. Il test, più severo delle precedenti edizioni e di quelli condotti dalla Fed, punta a verificare la capacità delle maggiori 48 banche del Continente a sopportare le conseguenze senza ricorrere ad aiuti pubblici. L’Eba segnala come minacce dello scenario… (Continua a leggere)