Banche d’Italia
Banche di credito cooperativo, come migliorare la riforma che nessuno vuole

Ma chi vuole davvero questa riforma? Ritorniamo sul tema della ristrutturazione del credito cooperativo in Italia stabilito dalla legge n°49 dell’8 aprile 2016 per sollecitare una riflessione. Perché da più parti dentro il movimento cooperativo e tra gli attori in scena si levano voci che chiedono di congelare l’entrata in vigore della legge per una revisione sostanziale. Innanzitutto i tanti Direttori e Presidenti di Bcc per i quali il riesame della legge non significherebbe tornare indietro ma sarebbe un tentativo… (Continua a leggere)

Banco Bpm raddoppia utile nel trimestre

Crediti deteriorati in calo di 1,7 miliardi da fine 2017 (ANSA) – MILANO, 9 MAG – Banco Bpm ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile netto di 223 milioni di euro, quasi raddoppiato rispetto ai 115 milioni dello stesso periodo del 2017. Lo comunica la banca in una nota. Migliora anche la qualità dell’attivo con i crediti deteriorati netti in calo di 1,7 miliardi di euro su fine 2017. La loro incidenza sul totale dei crediti si abbassa… (Continua a leggere)

A Spaxs il 91% di Banca Interprovinciale

In una nota si legge che Spaxs, la Spac (società di scopo) fondata da Corrado Passera e quotata sul Mercato Alternativo di Piazza Affari (Aim) dallo scorso 1 febbraio, ha sottoscritto un accordo finalizzato alla ‘business combination’, l’acquisizione di una società per fondersi con essa, con Banca Interprovinciale, attiva dal 2009 nel segmento delle Pmi. Nella nota viene indicato che l’accordo prevede l’acquisto del 91,4% circa della Banca per 51,2 milioni di euro, corrispondenti a un valore d’impresa di 56… (Continua a leggere)

Bankitalia. Il Pil rallenta nel I trimestre.

La Banca d’Italia nel suo Bollettino Economico scrive che le “nostre stime basate sulle informazioni finora disponibili indicano che in Italia il prodotto sarebbe cresciuto nel primo trimestre dell’anno attorno allo 0,2 per cento, rallentando rispetto al periodo precedente. La frenata della produzione industriale si sarebbe accompagnata a un rialzo dell’attività nei servizi, nonostante i segnali meno favorevoli anche per questo comparto in marzo. Le indagini congiunturali mostrano che la fiducia delle famiglie e delle imprese continua ad attestarsi su… (Continua a leggere)

Mps. Morelli: "Entro maggio chiuso il processo di cessione dei npl"

L’ad di Mps Marco Morelli ai soci in assemblea ha detto: “Abbiamo raggiunto i target 2017, il 2018 è l’anno più importante”. Morelli ha detto di puntare a chiudere entro maggio il processo di cessione degli npl, un mese prima della scadenza prevista. I dati al primo trimestre, che saranno diffusi il 10 maggio, evidenziano anche “un’ottimizzazione della raccolta”. L’a.d. ha affermato che Mps “vanta crediti nei confronti di 13 partiti politici per complessivi 10 milioni di euro, di cui… (Continua a leggere)

Inps. Intesa SanPaolo finanzia l'Ape

Da oggi si possono fare le domande sul sito Inps per ottenere l’Ape volontaria. Intesa SanPaolo, infatti, ha annunciato che finanzierà il prestito a garanzia pensionistica che permette di uscire a 63 anni dal mondo del lavoro avendo una disponibilità finanziaria in attesa della pensione. In una nota si legge che Intesa Sanpaolo è la prima banca a finanziare le richieste di Ape dei lavoratori che, compiuti 63 anni e con un minimo di 20 anni di contributi, vogliano uscire… (Continua a leggere)

Poste Italiane-Intesa Sanpaolo. Un accordo per ampliare l'offerta

Una nota congiunta di Poste Italiane e Intesa Sanpaolo comunica che i due Gruppi hanno firmato un accordo quadro triennale per la distribuzione di specifici prodotti e servizi attraverso una serie di successivi accordi attuativi e non esclusivi, relativi ai prodotti e ai servizi oggetto di reciproca distribuzione con l’obiettivo di ampliare l’offerta disponibile per i loro clienti. Gli ambiti di collaborazione riguardano principalmente mutui e prestiti personali erogati da Intesa Sanpaolo e collocati tramite la rete degli Uffici Postali;… (Continua a leggere)

Bankitalia. Rimesse stabili. In calo la Cina

Le rimesse degli immigrati dall’Italia sono rimaste stabili a circa 5 miliardi nel 2017 ma, scorrendo le tabelle excel della Banca d’Italia, si registra un calo di quelle verso la Romania da 777 a 704 milioni di euro, paese che resta però saldamente al primo posto. Si conferma e irrobustisce la seconda posizione, quella del il Bangladesh, da 485 milioni del 2016 a 534 milioni, mentre al terzo posto restano stabili le Filippine da 334 a 325 milioni di euro…. (Continua a leggere)

Indagine Abi-Gfk: 18mln di clienti accedono ai servizi bancari dal web

Da un’ indagine realizzata dall’Abi in collaborazione con GfK, presentata oggi al convegno Abi #ILCLIENTE, emerge che sono ormai oltre 18 milioni i clienti che accedono ai servizi bancari grazie al web, la metà di questi anche tramite smartphone, con una crescita molto elevata nell’ultimo anno. Secondo i dati della ricerca negli ultimi due anni sono cresciuti di oltre 3,5 milioni gli utilizzatori di mobile banking. Operare in mobilità è un comportamento ormai diffuso fra la clientela bancaria e lo… (Continua a leggere)

Banca d'Italia. Rossi: "Per ora nessun segnale di vendita dei titoli di stato italiani"

Il d.g di Bankitalia Salvatore Rossi, parlando a 24mattino su Radio 24, afferma che “Fino a ora non ci sono segnali di vendita” dei titoli di stato italiani o di sfiducia nel paese da parte dei mercati “ma il rischio c’è sempre” perchè “i gestori, grandi e piccoli hanno timori” sugli esiti della situazione politica italiana. Rossi ha sottolineato come “i gestori del risparmio e i fondi, grandi e piccoli, italiani e stranieri ragionano sempre con la stessa logica”, ovvero… (Continua a leggere)